30.2 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

giovedì, Giugno 30, 2022

Euro 2020, l’Italia supera l’Austria e va ai quarti grazie ai cambi di Mancini

Da leggere

Natale Giusti
Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Euro 2020, l’Italia di Roberto Mancini batte l’Austria soprattutto grazie a due uomini che entrano dalla panchina. Decisivi i cambi di Roberto Mancini con Chiesa e Pessina che hanno dato la svolta al match nei supplementari subentrando peraltro forse nel momento più difficile per gli azzurri.

Italia per la prima volta in grande sofferenza al cospetto di un’Austria che è scesa in campo con un 4-2-3-1 solo sulla carta che in fase di non possesso diventava un 4-5-1- Il C.T. austriaco Foda ha imbrigliato molto bene gli azzurri soprattutto nel secondo tempo con anche una serie di buone occasioni che potevano rendere ancora più difficile la serata per i Mancini boys. Italia salvata nel secondo tempo due volte dal Var, prima col gol in fuorigioco di Arnautovic e poi per un rigore non assegnato per fallo di Pessina su Lainer che era in offside.

Riavvolgendo il nastro del secondo ottavo di finale di Euro 2020, il primo squillo dell’Italia arriva al minuto 11 con Spinazzola (ancora una volta il migliore degli azzurri) che va al tiro dopo una bella incursione sulla sinistra.

E’ un’Italia molto attiva con la catena di sinistra nel primo tempo con Insigne e Spinazzola, un pò meno sulla fascia destra con Di Lorenzo e Berardi.

Al 17° occasionissima per la nazionale italiana. Da Spinazzola per Barella che va al tiro di destro e Bachman, portiere austriaco, la rinvia di piede salvando il risultato.

Un minuto dopo si vede per la prima volta l’Austria. Arnautovic vola via in contropiede ma tira alto sulla traversa.

Al 26° da un rilancio di Bonucci nasce una grande azione per Immobile che però sbaglia lo stop e non riesce ad involarsi tutto solo verso la porta austriaca.

Al minuto 32 Immobile, servito da Acerbi, va al tiro dai 30 metri e colpisce in pieno l’incrocio dei pali.

Il primo tempo si chiude ancora con Spinazzola va al tiro, deviato in angolo da Bachman.

Nel secondo tempo l’Italia che non ti aspetti. Si spegne gradualmente Verratti e si soffre soprattutto a centrocampo e in difesa.

Al 49° errore sanguinoso di Bonucci in disimpegno, ne approfitta Arnautovic che va al tiro ma la palla termina sul fondo.

Tre minuti dopo calcio di punizione da posizione molto pericolosa di Alaba con la palla che termina di pochissimo fuori.

Al 55° contropiede ben orchestrato da Insigne ma l’ultimo passaggio per Berardi è troppo lento e permette ad Alaba di mettere in angolo.

Al 62° gran tiro di Sabitzer (forse il migliore degli austriaci) con palla che viene deviata da Bonucci e pallone che per poco non beffa Donnarumma.

E’ il momento peggiore per gli azzurri di tutto Euro 2020 con l’Austria che al minuto 65 passa ma il Var salva l’Italia. Cross dalla destra, colpo di testa di Alaba e assist per Arnautovic che di testa mette in rete ma in posizione di offside rilavata dal Var.

I tempi regolamentari si chiudono al minuto 83 con un bel cross di Spinazzola per Berardi che tenta la girata al volo ma cicca la sfera mettendo sul fondo.

Nei supplementari (i primi di Euro 2020), si vede un’Italia molto diversa dai primi 90 minuti. Al 94° da Belotti a Chiesa che va al tiro ma para Bachman.

Al 95° Italia finalmente in vantaggio. Spinazzola pesca con un bel lancio Chiesa che controlla di destro in area e mette in gol con un bel diagonale di sinistro.

Dieci minuti dopo, al minuto 105, l’Italia raddoppia. Ancora da Spinazzola a Insigne che la mette al centro dell’area di rigore per Acerbi che tiene viva la palla per l’accorrente Pessina che non ha problemi a metterla in rete di sinistro in diagonale per il 2-0 dell’Italia.

Nel secondo tempo supplementare al 106° gran tiro di Schaub e gran parata di Donnarumma che salva il risultato per gli azzurri.

Al minuto 111 occasionissima per Sabitzer che a due passi da Donnarumma mette alto sulla traversa. Tre minuti dopo al 114° Austria in gol. Da angolo battuto dalla destra, di testa Kalajdzic anticipa tutti sul primo palo e la mette in rete.

All’ultimo respiro dei supplementari, Chiesa viene fermato all’ingresso dell’area di rigore mentre si involava verso la porta difesa da Bachman.

L’Italia passa ai quarti dopo una gara molto sofferta. Vittoria meritata ma gli azzurri devono rivedere qualcosa in vista dei quarti dove affronteranno Belgio o Portogallo che si affronteranno domani sera. Trentunesimo risultato positivo per gli azzurri che battono il precedente record di Vittorio Pozzo del 1999.

Inoltre gli azzurri hanno superato i 1.143 minuti consecutivi senza subire gol. Il record precedente apparteneva a Dino Zoff, dal 20 settembre 1972 (una vittoria per 3-1 contro la Jugoslavia) al 15 giugno 1974 (un successo contro Haiti).

Di seguito il tabellino del match tra Italia e Austria valevole per gli ottavi di finale di Euro 2020.

ITALIA – AUSTRIA 2-1 d.t.s
(Chiesa 95′ e Pessina 105′, Kalajdzic 114′)

Italia (4-3-3): ​Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Acerbi, Spinazzola; Barella (68′ Pessina), Jorginho, Verratti (68′ Locatelli); Berardi (84′ Chiesa), Immobile (84′ Belotti), Insigne (108′ Cristante). A disp: Sirigu, Meret, E. Palmieri, Bernardeschi, Raspadori, Bastoni, Toloi. All. Mancini

Austria (4-2-3-1): ​Bachmann; Lainer (114′ Trimmel), Dragovic, Hinteregger, Alaba; X. Schlager (106′ Gregoritsch), Grillitsch (106′ Schaub); Laimer (114′ Ilsanker), Sabitzer, Baumgartner (90′ Schopf); Arnautovic (97′ Kalajdzic). A disp: A. Schlager, Pervan, Ulmer, Posch, Baumgartlinger, Lienhart. All. Foda

Arbitro: Anthony Taylor (Inghilterra)

AMMONITI Arnautovic (A), Di Lorenzo (I), Barella (I), Hinteregger (A), Dragovic (A)

 

a cura di Natale Giusti 

Foto: Pagina Facebook Nazionale Italiana di Calcio

 

 

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy