SCOPERTO FALSO CIECO

Crotone. Truffa aggravata per conseguimento di indennità a falso cieco

Ultimo aggiornamento:

Crotone. Sequestrati beni per 160.000mila euro ad un falso cieco, denunciato per truffa aggravata su erogazioni pubbliche. VIDEO

Il Nucleo Speciale Spesa Pubblica e repressione Frodi comunitarie, della Guardia di Finanza, unitamente ai finanzieri del Comando Provinciale di Crotone, hanno avviato un’articolata attività di indagini di polizia giudiziaria ed economico finanziaria, denominata “Falsi Ciechi”, al termine della quale, veniva deferito alla Procura della Repubblica M.A, classe ’54 di Strongoli (kR).

L’uomo aveva beneficiato dal 2011 di pensione di invalidità e relativa indennità di accompagnamento per un ammontare di 160.000 euro, mentre risutava aver provveduto al rinnovo della patente ed essere perfettamente in grado di guidare il suo autoveicolo per provvedere alle poprie necessità.

La componente specialitica del Corpo dei finanzieri ha acquisito presso l’Inps i dati concernenti le erogazioni di tali indennità, confrontandole con le richieste di rinnovo di patente da parte dei “presunti ciechi”.

Noi, che nel 2021, credevamo che questi controlli incrociati, avvenissero regolarmente per via telematica, dobbiamo tristemente ricrederci e ringraziare ancora una volta le forze del’Ordine che debbono farsi carico anche di questo.

Crotone. Truffa aggravata per conseguimento di indennità a falso cieco / Francesca Capretta / Cronaca Calabria

Alcuni altri articoli di Cronaca dalla Calabria presenti nei nostri archivi: