Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Cibelli e Castagna mandano in orbita l’Ischia, Frattese battuta in rimonta

Cibelli e Castagna mandano in orbita l’Ischia, Frattese battuta in rimonta

ECCELLENZA-ISCHIA-FRATTESE 2-1: i gialloblu si aggiudicano il big-match contro i nerostellati con un gol di Cibelli su punizione e Castagna nella ripresa

Simone Vicidomini L’Ischia ha superato brillantemente la prova del nove. I gialloblu riscattano la bruciante sconfitta di Pozzuoli e restano in scia alla Puteolana (10 punti) insieme al Real Forio e Maddalonese. Una vittoria di carattere e tanta grinta da parte della squadra di Iervolino che nonostante l’iniziale svantaggio è riuscita a venir fuori con un eurogol di Castagna nella ripresa ma soprattutto non ha subito alcun tiro in porta dalla Frattese, considerata la vera outsider della Puteolana per la vittoria finale del campionato.

Il popolo gialloblu per il momento si gode questo momento, e sa che questa squadra potrà continuare a crescere ma nel frattempo sono tre le vittorie in appena quattro partite, ove ora il calendario vede una serie di impegni molto più abbordabili sulla carta partendo da domenica prossima che si giocherà nuovamente al “Mazzella” contro il Sant’Antonio Abate per poi far visita alla Neapolis. Insomma sognare non costa nulla, però come detto più volte dallo stesso tecnico Iervolino bisogna rimanere con i piedi per terra perché c’è ancora tanto da lavorare.

La Frattese vista ieri al “Mazzella” guidata da Floro Flores in panchina forse ha peccato di presunzione nei confronti dei gialloblu, nonostante i nerostellati hanno tenuto per larghi tratti il pallino del gioco con Catinali che spesso riceveva palla sulla linea del centrocampo cercando di imbastire qualche azione di contropiede. Gli ospiti si sono spesso affacciati nella metà campo degli isolani fin quando in campo c’è stato Grieco, che però è stato costretto ad uscire dal campo anzitempo per un contrasto di gioco con Montanino (anche lui fuori e ha rimediato ben otto punti di sutura in fronte).

Non sono serviti a nulla i cambi tra le file degli ospiti per riuscire ad agguantare un pareggio in extremis. Le assenze sulle corsie esterne di Florio e Pistola non hanno per niente inciso, anzi i gialloblu sono riusciti a venire a capo della partita grazie ad una serie di strappi di Cibelli, Filosa e lo stesso Castagna. Questa squadra oltre ad avere una rosa giovane e sbarazzina, sta dimostrando di lottare su ogni pallone e di giocarsela a viso aperto con qualsiasi avversario.

LE FORMAZIONI – Iervolino conferma Mazzella tra i pali. Chiariello e Di Costanzo centrali, con Trofa a destra e Buono a sinistra. A centrocampo Arcamone e Montanino con Cibelli, Filosa e Castagna alle spalle di De Luise. La Frattese si schiera con un 4-3-3. De Lucia in porta, Catinali e Aliperta i centrali, Meola e Armeno sulle corsie. A centrocampo Riccio, Apredda e Grieco. Prisco la punta centrale con La Pietra a sinistra e Orlando a destra.

LA PARTITA – Avvio di gara scoppiettante. Affondo di Castagna sulla destra, cross sul secondo palo dove c’è la deviazione di De Luise che manda sull’esterno della rete. Alla prima occasione, la Frattese sblocca il risultato: traversone dalla destra che trova impreparata la difesa isolana, La Pietra da due passi di testa batte Mazzella. Risponde l’Ischia: calcio piazzato da venticinque metri di Cibelli che con un preciso tiro di destro a fil di palo batte De Lucia, sorpreso dalla traiettoria (la palla gli rimbalza davanti). Frattese vicina al raddoppio al 27’: La Pietra dalla sinistra pennella in area per la testa di Grieco che manda il pallone a lambire il palo alla sinistra di Mazzella. 2’ dopo ripartenza dell’Ischia: De Luise ha spazio per liberare il sinistro che però risulta “ciabattato” e De Lucia para senza problemi.

Al 34’ Grieco con un destro dal vertice dell’area impegna Mazzella. Al 38’ scontro di gioco a centrocampo tra Montanino e Grieco. Il primo lascia il campo a bordo dell’ambulanza, il secondo rientra con una fasciatura al capo ma è costretto a cedere il posto a Cigliano. Iervolino inserisce D’Antonio, con Cibelli che passa al fianco di Arcamone. Al 45’ Armeno dalla sinistra crossa per Prisco che però viene anticipato dal compagno Orlando che alza sulla traversa.

I gialloblu cominciano la ripresa riversandosi nella metà campo ospite. Al 12’ Riccio da quasi quaranta metri tenta di sorprendere Mazzella con un tiro-cross: il pallone sorvola di poco la traversa col portiere dell’Ischia che comunque era sulla traiettoria. Sogliuzzo prende il posto di Filosa che non gradisce il cambio e non fa nulla per nasconderlo. Al 19’ angolo di Cibelli, Castagna devia sul secondo palo dove De Luise non riesce a deviare in rete.

Al 21’ Ischia in gol grazie ad una grande giocata di Castagna che, su un tocco rasoterra di Di Costanzo, controlla, mette a sedere il portiere e scarica in rete. La Frattese reagisce ma non conclude mai pericolosamente dalle parti di Mazzella che viene impegnato solo in occasione di alcuni corner. Invernini prende il posto di De Luise, serie di cambi nelle fila ospiti. Al 39’ azione avvolgente della Frattese, dal perimetro Prisco gira verso la porta ma viene fuori un tiro sbilenco. Al 46’ Sogliuzzo con un insidioso calcio di punizione da oltre venti metri chiama De Lucia alla respinta in tuffo. Proprio sul gong, contropiede di D’Antonio che fa 50 metri palla al piede, conclude una volta arrivato in area ma De Lucia salva di piede.

ISCHIA    2
FRATTESE    1

ISCHIA CALCIO: Mazzella, Buono, Trofa, Di Costanzo, Chiariello, Cibelli, Montanino (41’ pt D’Antonio), Arcamone, Filosa (15’ st Sogliuzzo), Castagna (37’ st Trani), De Luise (25’ st Invernini). (In panchina Di Chiara, Muscariello, Esposito, Di Meglio A., Di Sapia). All. Iervolino.

FRATTESE: De Luca, Meola, Armeno, Riccio, Aliperta, Catinali, Grieco (42’ pt Cigliano), Apredda (22’ st Delli Curti), Prisco, La Pietra (23’ st Improta), Orlando (27’ st Montano). (In panchina D’Auria, Astarita, Cavaliere, Cigliano, Di Micco, Montano). All. Floro Flores.

ARBITRO: Di Benedetto di Novi Ligure (ass. Guerra e Panico di Nola).

MARCATORI: nel p.t. 9’ La Pietra, 12’ Cibelli; nel s.t. 21’ Castagna.

NOTE: angoli 5-2 per la Frattese. Ammoniti Armeno, Chiariello, Grieco, Catinali. Durata: pt 49’, st 50’. Spettatori 500 circa.