Bonucci Italia
Bonucci Italia
Foto: Pagina Facebook Nazionale Italiana di calcio

Bonucci: “Per la prima volta in Nazionale nessuna polemica”

Bonucci, difensore della nazionale italiana, è intervenuto in conferenza stampa a 4 giorni dall’esordio a Euro 2020 nella gara inaugurale contro la Turchia in programma venerdì 11 giugno alle ore 21.

Le dichiarazioni di Bonucci sono state sintetizzate dalle redazione di ViVicentro.it.

“Finalmente è arrivata la gara di esordio. Il comportamento di questa squadra è sempre stato esemplare: è il bello di questo gruppo, l’unione e il rispetto che ci sono. Abbiamo intrapreso una strada con Mancini , lo si è visto anche nell’ultima amichevole: quella di impostare il gioco dal basso. Davanti a noi ci sono Nazionali che hanno vinto tutto, ma ci siamo: vogliamo lottare. Serviranno tranquillità e spensieratezza. E giocare a Roma col pubblico, finalmente, è importante.

Ringraziamo chi ha spinto per far sì che Roma fosse presente , che gli italiani potessero esserci. E’ un altro sport : giocare coi tifosi, con chi ti spinge e aiuta, è tutt”altra cosa. Speriamo di dare loro gioie. Ce la metteremo tutta: mi rassicura l’entusiasmo, quando c’è stato, in Nazionale abbiamo ottenuto risultati importanti.

Ci sono stati tanti elogi in questi due anni, non ultimi quelli contro la Repubblica Ceca. Fortunatamente le polemiche, per la prima volta da cui sono in Nazionale, non ci sono . Questo permette di lavorare più facilmente. Il fuoriclasse è il gruppo. Non abbiamo singoli come Cristiano Ronaldo, Lukaku, giocatori che hanno segnato tanto e ti svoltano la gara in una partita. Dobbiamo crescere come squadra, combattere per l’Italia e per gli italiani. Dopo una parentesi così nera come il Mondiale 2018 , vogliamo riportare l’Italia dove merita.

Non abbiamo affrontato Nazionali di alto livello, ma abbiamo sfidato Nazionali con un’idea di gioco precisa, imponendo il nostro gioco. E’ un bel biglietto da visita per l’Europeo. Ci sono gare dove dovremo soffrire ma sappiamo farlo. Il gruppo è sano, c’è entusiasmo. C’è il giusto mix: mister e Presidente hanno fatto un grande lavoro. Non prendiamo gol? Quando non si prende gol, il merito non è solo dei difensori. Puoi avere i più forti al mondo, ma se non c’è lavoro di squadra, il muro cade. E poi vincere 1-0 fa sempre piacere.

Avverto ancora un po’ di fastidio al ginocchio, ma non sarà questo a mettermi fuori. Non lo nego, ho avuto paura dopo lo scontro. Riscatto personale? Tornare mi ha dato entusiasmo: a Torino abbiamo fatto fatica a mantenerlo per i risultati che sono arrivati e non arrivati. Ci sono stati problemi – conclude Bonucci – come possono capitare a tutti, ma va dato merito a Pirlo di aver gestito tanti campioni nello spogliatoio. Allegri? E’ stato giusto scegliere un allenatore con grandissima esperienza, che conosce la Juventus”.

 

a cura di Natale Giusti 

Fonte: www.goal.com

Fonte Foto: Pagina Facebook Nazionale Italiana di Calcio