foto free
foto free

Blitz della GdF nel Vesuviano: prodotti non sicuri, sequestrati 1400 articoli

In azione la Guardia di Finanza di Napoli, coadiuvati con la Compagnia di Ottaviano, per contrastare il fenomeno della vendita di prodotti non sicuri per la salute: nei guai diverse attività commerciali gestite da cittadini di nazionalità cinese

I finanzieri del Comando Provinciale di Napoli hanno sequestrato circa 1.400.000 prodotti non sicuri. In particolare, i militari della dipendente Compagnia di Ottaviano, nell’ambito di un’attività info-investigativa, hanno individuato nella circoscrizione di servizio una serie di attività commerciali, gestite da cittadini di nazionalità cinese, ove erano esposti per la vendita numerosi articoli privi delle garanzie minime previste dal decreto legislativo 206/2005. Gli interventi dei finanzieri, eseguiti nelle ultime due settimane, hanno permesso di sottoporre a sequestro circa 1.400.000 prodotti in violazione al codice del consumo, consistenti prevalentemente in prodotti per la casa, cura della persona, bigiotteria e cosmesi. L’intenzione dei responsabili era immettere nel circuito commerciale prodotti dal prezzo accattivante ma non conformi ai previsti standard di sicurezza richiesti anche dalla normativa comunitaria. Pertanto, i titolari sono stati segnalati alla locale Camera di Commercio, Industria ed Artigianato per la violazione delle disposizioni concernenti il codice del consumo. Le attività di servizio eseguite nello specifico comparto testimoniano il costante impegno profuso dalla Guardia di Finanza di Napoli sul territorio a contrasto dell’illegalità economico-finanziaria e di illeciti particolarmente dannosi anche per la salute dei consumatori, soprattutto dei più piccoli.

Ascolta la WebRadio