Perugia
Perugia

Perugia, al “Castellani” Murano risponde a Cutrone. Il commento dell’amichevole di A

Il Perugia, che si presenta al “Castellani” per l’amichevole (esclusiva tv Tef Channel) con l’Empoli di Serie A con Fulignati tra i pali, Sgarbi al centro della difesa, Zanandrea a sinistra e Curado braccetto di destra, Ghion davanti alla difesa, coperto a destra da Segre ed a sinistra da Santoro, con Falzerano e Lisi esterni, Matos a sostegno di De Luca davanti; gioca gara ad esperimento senza Kouan che va a inaridire la fonte di gioco avversaria, come Alvini ci aveva abituato con le squadre che costruiscono con il play basso.

Il centrocampo biancorosso prova a sua volta a costruire con linea di mediana pura a tre. Spesso però si trova più a dover arginare, con il rafforzamento in non possesso di due linee a quattro tra difesa e centrocampo, il fraseggio di qualità superiore dei padroni di casa. A mostrare di trovarsi a suo agio tra l’avversa difesa di altra categoria, Manuel De Luca: prima un colpo di testa tagliente e poi entro il quarto d’ora, una occasione che di piede poteva invece sfruttare meglio. Alla lunga crescono anche i movimenti di Matos che lo portano via via più vicino e lucido davanti porta.

Buon primo tempo del Grifo, con ottima occupazione degli spazi, dettata anche dalla nuova stabilità in mezzo al campo che libera lo stesso Falzerano alla giocata efficace oltre che personale, per l’aggressione finale in area dell’attaccante di turno, che può essere come nel caso dell’ultima azione offensiva umbra, Lisi a raccogliere sul fronte opposto, alzando però troppo la mira al volo da un paio di metri.

Secondo tempo con cambi che ritornano un pò al Grifone più conosciuto nelle ultime apparizione. L’elemento di novità assoluta risulta esser Murgia. Gli interscambi di uomini e dinamiche di gioco non frenano i ragazzi di Alvini. Anzi la nuova riproposizione è più aggressiva sin da subito.

Alla lunga l’esperienza di A di giocatori subentrati quali Cutrone (suo al 69′ il tiro a giro del momentaneo vantaggio), rendono all’Empoli la resilienza dovuta sull’esuberanza dei perugini con tutti gli stimoli per mettersi in evidenza in questo sabato d’altra categoria. Ma i toscani non facevano i conti con il ritorno nei minuti finali del duo Murano – Bianchimano, con il primo in gol sotto la traversa all’87’ ed il secondo respinto di piede da Furlan un minuto dopo.

Tabellino 

Empoli – Perugia 1 – 1  (69′ st Cutrone (E), 87′ st Murano (P))

EMPOLI: Furlan; Marchizza, Romagnoli (1′ st Tonelli), Mancuso (1′ st Cutrone), Di Francesco (1′ st Henderson), La Mantia (1′ st Pinamonti), Fiamozzi, Bandinelli, Zurkowski, Haas, Luperto. A disp.: Vicario (GK), Hvalic, Filì, Renzi, Sodero, Logrieco, Heimisson, Rizza, Boli, Evangelisti. All. Andreazzoli.

PERUGIA: Fulignati (13′ st Chichizola), Curado (13′ st Sounas), Sgarbi (23′ st Bianchimano), Zanandrea (1′ st Rosi), Falzerano (1′ st Mabille – 34′ st Manneh), Segre (1′ st Vanbaleghem), Ghion (1′ st Burrai), Santoro (1′ st Murgia), Lisi (1′ st Righetti), Matos (1′ st Kouan), De Luca (1′ st Murano). All. Alvini

ARBITRO: Adrian Lupinski di Albano Laziale (De Stefano e Furiesi di Empoli)

RETI:  69′ st Cutrone, 87′ st Murano

Carmine D’Argenio, Autore a VIVICENTRO

Ascolta la WebRadio