Quantcast

juvestabia - news

Juve Stabia, Caserta: Grande prestazione. Vittoria da squadra (VIDEO)

Vittoria da brividi della Juve Stabia che grazie al rigore al minuto 94 di Paponi supera un ottimo Rende. Questa l’analisi a fine gara di Fabio Caserta.

Di seguito le parole di Caserta:

Credo che i ragazzi abbiano dimostrato anche oggi, ma dall’inizio dell’anno, che non mollano mai. Non ci siamo mai accontentati, rischiando come è normale che sia contro un’ottima squadra come il Rende, provando fino alla fine a cercare la vittoria. Abbiamo sbagliato a mio avviso qualche ripartenza di troppo e qualche appoggio e questo ci ha creato problemi; ripeto pochi i demeriti nostri ma tanti i meriti del Rende.

Questa settimana ero un pò nervoso perchè durante gli allenamenti non ho visto la concentrazione alta sempre apparsa fin qui. Fortunatamente i ragazzi poi, nel banco di prova che conta, hanno messo in campo tanta grinta dimostrandomi ancora una volta le loro doti caratteriali. Sono tre punti davvero importanti.

L’ho ripetuto altre volte: il girone di ritorno è estremamente più difficile perchè ogni squadra ha il proprio obiettivo da centrare. Fino alla fine sarà così; gare dure e che si decideranno sugli episodi con poco spettacolo. Mi sorprendo che molti si stupiscano di vedere la Juve Stabia soffrire durante i 90 minuti ma i campionati importanti passano per gare come questa.

La forza della Juve Stabia non sono gli 11 titolari ma soprattutto chi sta in panchina ed entra a partita in corso. Scelgo gli uomini in base non soltanto al calcio di inizio ma soprattutto per come cambiarla a gara in corsa; la dimostrazione è Elia: un giovane che è in grado di impattare a partita in corso come pochi, anche in Serie B. Questo discorso vale però per tutti perchè ho un organico di spessore. Paponi? Si è confermato un calciatore straordinario; calciare un rigore così pesante non era facile ed ha mostrato attributi segnando a tempo scaduto. A mio avviso avrebbe meritato una carriera decisamente diversa per le qualità che ha.

Non so cosa succederà nelle prossime settimane perchè il calcio è imponderabile. Posso solo dire che questa squadra mi sorprende ogni giorno di più; mi rifaccio a chi dice che siamo brutti ad Allegri ed al suo “se volete spettacolo andate da un’altra parte”. Una squadra che fa registrare questi numeri ma che gioca “male” merita solo complimenti. Del bel gioco mi interessa poco, a me interessa lo spirito.

La dedica della vittoria? Ad un ragazzo di Barcellona Pozzo di Gotto che conoscevo e che purtroppo è scomparso pochi giorni fa; si chiamava Fiorello. Ha sempre seguito la mia carriera e per me era una persona molto cara. Spero che possa essere felice ovunque sia ora.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania