Quantcast
Banner Gori
Givova Scafati: Charles Thomas
Basket

Scafati in semifinale di SuperCoppa Centenario, Rieti al tappeto

Oggi i gialloblù affronteranno la Kleb Basket Ferrara per un posto alla finalissima di domani

La Givova Scafati è in semifinale della SuperCoppa Centenario 2020. E’ questo il verdetto del campo, dopo la vittoria ottenuta nei quarti di finale ai danni della NPC Rieti, superata 65-69 sul neutro del PalaBenedetto di Cento (Fe). Una gara avvincente, determinata e senza storia per oltre tre quarti, che la società di patron Longobardi ha condotto senza difficoltà dall’inizio alla fine, tranne un brevissimo tratto a cavallo tra terzo e quarto periodo, nel quale ha incontrato qualche difficoltà ad attaccare la difesa a zona avversaria.

La cronaca della partita nelle parole di Antonio Pollioso.

LA PARTITA

Un bel botta e risposta tra Pepper da una parte e Thomas dall’altro infiammano subito il match (6-6 al 4’), che si caratterizza anche per i due falli personali di Taylor, richiamato subito in panchina da coach Rossi. Salgono quindi in cattedra Benevenuti e Marino, che spingono avanti la Givova 6-13 al 6’. L’ingresso in campo dell’accoppiata Culpepper – Rossato fornisce vivacità all’azione offensiva dei gialloblù, che trovano così la doppia cifra di vantaggio (10-20 al 9’), con la quale riescono a chiudere avanti la prima frazione di gioco (12-22).
Dopo i primi minuti piuttosto equilibrati, la NPC prova ad alzare il ritmo e a ricucire lo strappo, affidandosi a Fumagalli ed all’ex Tommasini (17-24 al 13’). Ma Scafati non molla, aumenta la pressione difensiva e ritrova la doppia cifra di vantaggio (21-31 al 15’). Gli amaranto-celeste si confermano un ottimo collettivo (bene Sanguinetti e De Laurentiis) e tengono testa con agonismo e gran ritmo, accorciando le distanze (26-32 al 17’). L’intervallo lungo arriva però con la compagine dell’Agro ancora in doppia cifra di vantaggio (28-38).
Il canovaccio della sfida non cambia, anche dopo l’inversione delle due metà campo: sono sempre i campani a fare la parte del leone e a tenere costantemente il naso avanti (bene Musso), mentre i laziali provano in tutti i modi di restare agganciati all’avversario (32-41 al 24’). Al massimo vantaggio scafatese sul 32-47 al 25’ fa però da contraltare, in meno di un amen, l’energica risposta reatina (break di 11-0), che vale il 43-47 al 27’. Il punteggio finale del terzo quarto, pur premiando ancora i gialloblù, di fatto rimette pienamente in partita gli amaranto-celeste (47-54).
La furia agonistica della NPC prosegue fino a trovare addirittura il vantaggio con un canestro da sotto di De Laurentiis (57-55 al 33’). Immediata è la risposta della Givova, che con Rossato e Thomas chiude un minibreak di 0-6, che la riporta avanti 57-61 al 35’. E’ un buon momento per la truppa di coach Finelli, che si ricompatta e trova la lucidità per mantenere un discreto vantaggio (61-67 al 37’). Tanto basta, perché nei successivi ed ultimi minuti il margine viene mantenuto, così da potersi aggiudicare la vittoria per 65-69.

LE DICHIARAZIONI

Coach Alessandro Finelli: «Ci godiamo questa vittoria, la prima in manifestazioni di questo tipo ed in genere sempre la più insidiosa. Oggi abbiamo vinto grazie alla continuità difensiva. I primi due quarti sono stati molto buoni da questo punto di vista, con Rieti tenuta a soli 28 punti. Siamo calati nel terzo quarto, ma quando loro si sono ravvicinati è stata la nostra tenuta difensiva a permetterci di riprendere vantaggio, con recuperi e canestri in contropiede. Nel terzo quarto abbiamo avuto qualche difficoltà ad attaccare la difesa a zona, che abbiamo incontrato per la prima volta in una gara così importante. Negli ultimi muniti di gara, grazie a Thomas, siamo riusciti comunque ad entrare in area, abbiamo preso fiducia e trovato il vantaggio che ci ha permesso poi di vincere. Positiva la mentalità, la continuità e l’atteggiamento in campo per 40’, ma abbiamo tante cose da migliorare, compreso l’inserimento di Culpepper, che è stato fuori per infortunio ed ha bisogno di trovare ritmo ed amalgama con la squadra».

I TABELLINI: NPC RIETI – GIVOVA SCAFATI 65-69

NPC RIETI: Tommasini 3, Stefanelli 4, Fumagalli 12, Sanguinetti 10, De Laurentiis 10, Ponziani, Sperduto, Fruscoloni n. e., Nonkovic n. e., Taylor 13, Pepper 13. Allenatore: Rossi Alessandro. Assistente Allenatore: Tubiana Francesco.
GIVOVA SCAFATI: Culpepper 8, Musso 13, Marino 4, Festinese n. e., Thomas 19, Sabatino, Rossato 13, Sergio 4, Benvenuti 6, Cucci 2. Allenatore: Finelli Alessandro. Assistente Allenatore: Di Martino Umberto.
ARBITRI: Radaelli Roberto di Rho (Mi), Pazzaglia Jacopo di Pesaro (Pu), Caruso Daniele di Milano.
NOTE: Parziali:12-22; 16-16; 19-16; 18-15;. Falli: Rieti 20; Scafati 19. Usciti per cinque falli: nessuno. Tiri dal campo: Rieti 27/63 (43%); Scafati 23/56 (41%). Tiri da due: Rieti 22/39 (56%); Scafati 16/32 (50%). Tiri da tre: Rieti 5/24 (21%); Scafati 7/24 (29%). Tiri liberi: Rieti 6/14 (43%); Scafati 16/21 (76%). Rimbalzi: Rieti 36 (10 off.; 26 dif.); Scafati 37 (7 off.; 30 dif.). Assist: Rieti 12; Scafati 13. Palle perse: Rieti 18; Scafati 15. Palle recuperate: Rieti 6; Scafati 8. Stoppate: Rieti 1; Scafati 3.

 

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Antonino Aversa

Antonino Aversa

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più