Quantcast

Banner Gori
Givova Scafati vs LightHouse Trapani
Basket SPORT

Poker casalingo per la Givova Scafati

Al PalaMangano non si passa, Scafati insegue il secondo posto, domenica scontro diretto con Biella.

Givova Scafati vs LightHouse Trapani: 91-78 (20-21/51- 39/68-53)

Scafati: Miles 19 (6/13, 0/4), Spizzichini 10 (2/6, 1/3), Santiangeli 19 (2/3, 4/10), Ammannato 9 (2/4, 1/1), Sherrod 12 (5/12); Trapani 2 (1/1, 0/1), Romeo 10 (2/3, 2/3), Ranuzzi 4 (2/3, 0/1), Crow 6 (0/2, 1/3), Pipitone.
All. Giovanni Perdichizzi.

Trapani: Jefferson 12 (1/3, 2/5), Viglianisi 11 (3/4, 1/3), Ganeto 2 (0/3, 0/3), Perry 17 (4/7, 1/5), Renzi 8 (2/7, 1/4); Bossi 8 (2/7, 1/4), Testa 7 (0/1, 1/1), Spizzichini S. 9 (3/5, 0/1), Simic (0/2). N.e. Fontana, Mollura.
All. Vincenzo Ducarello.

ARBITRI: Alex D’Amato di Roma, Andrea Longobucco di Ciampino (Roma) e Stefano Del Greco di Verona.

NOTE: Parziali: 20-21; 31-18; 17-14; 23-25.

Tiri dal campo: Scafati 31/73 (42%); Trapani 25/64 (39%)
Tiri da due: Scafati 22/47 (47%); Trapani 19/42 (45%).
Tiri da tre: Scafati 9/26 (35%); Trapani 6/22 (27%).
Tiri liberi: Scafati 20/25 (80%); Trapani 22/26 (85%).

Falli: Scafati 24; Trapani 25.
Usciti per cinque falli: Viglianisi.
Espulsi: nessuno.

Rimbalzi: Scafati 48 (32 dif.; 16 off.); Trapani 33 (25 dif.; 8 off.).
Palle recuperate: Scafati 8; Trapani 3.
Palle perse: Scafati 9; Trapani 8.
Assist: Scafati 18; Trapani 10.
Stoppate: Scafati 3; Trapani 2.

Spettatori: 1.500 circa.

SCAFATI (Mario Di Capua)
Vince e convince la Givova Scafati che dopo l’incredibile k.o. di Latina, si rifà al Pala Mangano conquistando la quarta partita consecutiva interna e superando la Lighthouse Trapani in uno scontro diretto tra quarte in classifica (entrambe si presentavano alla sfida scafatese con 5 successi e 3 perse). Coach Perdichizzi si fida dei suoi scudieri di sempre e piazza nello Starting Five Santiangeli e Spizzichini insieme ai due Usa e con la novità di Ammannato al posto di Crow, Ducarello risponde con Viglianisi, Ganeto e Renzi insieme al duo Jefferson-Perry (30 punti di media in campionato in due). Il piano gara di Scafati è chiaro, provare a mettere in ritmo atleti fondamentali come Miles (che sbaglia i primi 5 tentativi), Santiangeli (1/7 da tre prima di iniziare a mettere triple in fila) e Spizzichini (l’uomo delle giocate decisive nei momenti che contano), e provando a non concedere troppo a Jefferson e Perry. Il primo quarto è equilibrato e senza strappi, con Perry che segna 9 dei primi 13 punti di Trapani, mentre Scafati distribuisce meglio i suoi punti e sette atleti vanno a referto con almeno un canestro, con Perdichizzi che concede minuti importanti anche al baby nazionale Emanuele Trapani, che entra bene in gara. 20-21 il primo periodo per i trapanesi che però stanno per subire l’onda d’urto dei gialloblù che partono con un 6-0 firmato da Ranuzzi mentre Crow allunga a 10-1 il break che concede il primo allungo del match a Scafati (30-22 al 12’57’’).

Trapani è nervosa, beccando due tecnici con coach Ducarello e Viglianisi, entra Romeo, e come capita da tre gare a questa parte, l’inerzia del match prende i binari del treno Givova, Sherrod, Ammannato e un convincente Santiangeli firmano il +13 (43-30 al 17’56’’), che diventa +14 grazie ad una tripla di Gabriele Romeo (46-32 al 18’28’’), con le squadre che vanno all’intervallo sul 51-39 per i ragazzi diretto dallo Sceriffo di Barcellona Pozzo di Gotto.

Scafati domina al rimbalzo (24-17) e in valutazione (63-34) e come spesso capita in queste gare il terzo quarto è quello decisivo per chiudere il match o riaprirlo. Stavolta Miles e soci decidono di fare le cose per bene e non fermarsi, partendo con 4 punti di Sherrod (55-39 al 22’06’’), passando per i canestri di Miles, Sherrod e Ammannato, e chiudendo il quarto con altri 5 punti di uno strepitoso Romeo che con la tripla del 29’06’’ porta i suoi sul 68-51 prima del 2/2 di Perry dalla lunetta per il 68-53 di fine terzo quarto.

Trapani prova a rimontare con la voglia degli italiani e senza le due stelle Usa ricuce fino al -9 con Stefano Spizzichini, fratello del Gabriele scafatese, 76-67 a 5’18’’ dalla fine, e Viglianisi per il 78-69 a 4’26’’ dalla sirena finale. Servono gli uomini dei canestri decisivi e naturalmente arriva la tripla di Gabriele Spizzichini (83-69, 36’14’’), seguita da quelle di Santiangeli (86-74 al 37-53’’) e di Marco Ammannato (89-75 al 38’38’’) con la gara che va in archivio anche grazie al solito contributo fondamentale di Miles (19 punti e 7 rimbalzi) e Sherrod (12 con 16 rimbalzi).

Ora tocca a Biella per la prima vera sfida da grande per la Givova che affronta la prima delle “Big Tree” del girone con l’obiettivo di agganciare il secondo posto.

L’appuntamento è fissato per domenica 3 dicembre alle 17.00 al Pala Mangano.

Mario Di Capua

LEGGI ANCHE:
ESCLUSIVA Romeo: “Sono felice di fare bene per la squadra, è una sorpresa anche per me”Poker casalingo per la Givova Scafati
Perdichizzi: “Latina è solo un ricordo, bravi a rialzarci subito”

#ForzaGivova #FollowGivova
Per essere sempre aggiornato sul Givova seguici su Vivicentro.it

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. E’ possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo.

Print Friendly, PDF & Email
Tags

In merito all'autore

Redazione Sportiva

Redazione Sportiva

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

WhatsApp chat