Quantcast

Banner Gori
Sport
Sud - cronaca

Torre del Greco, bimbo escluso dalla partita di calcio: parla l’istruttore

Torre del Greco, “Tutte sciocchezze, tutte bugie, è una pagliacciata!”. Così uno degli istruttori della scuola calcio ha commentato l’accaduto

Torre del Greco, bimbo escluso dalla partita di calcio: parla l’istruttore

Torre del Greco, una vicenda spiacevole quella raccontata da una madre, che pare abbia visto suo figlio , molte volte, escluso dalle partite di calcio, per le sue scarse abilità. Ma uno degli istruttori della scuola calcio non ci sta, e dice la sua al riguardo.

Ecco quanto riportato dall’istruttore sulla sua pagina facebook:

1) Bambino mai convocato

Completamente falso! Il ragazzino, un 2012 (quasi 8 anni e non 6 come riportato sul giornale) è stato SEMPRE convocato con la sua categoria ( testimoniano i messaggi dell istruttore nel gruppo WhatsApp della squadra). Non è stato convocato con i più grandi (2011) cosa ritenuta prematura da parte dell istruttore.
La carta dei diritti del bambino nello sport, al suo settimo punto recita:
“Diritto di misurarsi con giovani che abbiano la stessa possibilità di successo”
Cari genitori questo diritto lo AVETE VIOLATO!

2) Bambino escluso

Completamente falso! Ci sono foto che dimostrano che il bambino era perfettamente integrato all interno del gruppo di coetanei, presente anche alle feste di compleanno festeggiate dopo gli allenamenti.

3) Motivi comportamentali

Durante gli allenamenti il bambino aveva mostrato più volte atteggiamenti irrispettosi nei confronti dell istruttore, cosa segnalata tempestivamente ai genitori. Probabilmente questa è stata valutata dai genitori problematica di serie B visto che si è pensato a tutt’altro fuorché all’aspetto educativo.

Il problema di tutta questa situazione non è il bambino, ha 8 anni e tutto il tempo per crescere e migliorarsi. Il vero problema sono i genitori che vogliono sostituirsi al tecnico, decidendo dove, quando e come il bambino deve giocare. Esistono delle regole, dei tempi e soprattutto dei modi che vanno rispettati! La prevaricazione e la prepotenza non possono interferire nelle scelte di un’associazione!

Vostro figlio non merita di finire nel bel mezzo della pagliacciata che avete creato! Non merita di dover subire la vostra esaltazione!

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Vincenza Lourdes Varone

Vincenza Lourdes Varone

Diplomata al Liceo Classico "Plinio Seniore", successivamente laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Napoli, l'Orientale. Attualmente iscritta al corso di Studi Internazionali presso la stessa università, per il conseguimento della Laurea Magistrale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

WhatsApp chat