Quantcast

Banner Gori
Aggiornamento Coronavirus 5 marzo 2020
Attualità Cronaca

Aggiornamento Coronavirus 5 marzo 2020, ore 18: i positivi sono 3.296

Aggiornamento Coronavirus: presso la sede del Dipartimento della Protezione Civile proseguono i lavori del Comitato Operativo al fine di assicurare il coordinamento degli interventi delle componenti e delle strutture operative del Servizio Nazionale della protezione civile.

Aggiornamento Coronavirus 5 marzo 2020, ore 18: i positivi sono 3.296

Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Coronavirus sul territorio nazionale, al momento 3.296 persone risultano positive al virus. Ad oggi, in Italia sono stati 3.858 i casi totali.

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono:
  • 1.777 in Lombardia,
  • 658 in Emilia-Romagna,
  • 380 in Veneto,
  • 120 nelle Marche,
  • 106 in Piemonte,
  • 60 in Toscana,
  • 45 in Campania,
  • 41 nel Lazio,
  • 21 in Liguria,
  • 21 in Friuli Venezia Giulia,
  • 16 in Sicilia,
  • 12 in Puglia,
  • 9 in Umbria,
  • 8 in Abruzzo,
  • 7 nella Provincia autonoma di Trento,
  • 7 in Molise, 2 in Valle D’Aosta, 2 in Calabria,
  • 2 in Sardegna,
  • 1 in Basilicata
  • 1 nella Provincia autonoma di Bolzano.

Sono 414 le persone guarite.

I deceduti sono 148, questo numero, però, potrà essere confermato solo dopo che l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso.

Aggiornamento Coronavirus 5 marzo 2020, ore 18: i positivi sono 3.296 / Redazione

COLLEGATE:

Dichiarazione del Presidente Mattarella sull’emergenza coronavirus VIDEO

Comunicazioni del Presidente Conte sul Coronavirus (VIDEO)

“Non è la prima volta che il nostro Paese si trova ad affrontare emergenze nazionali.
Ma siamo un Paese forte, un Paese che non si arrende: è nel nostro DNA.
Stiamo affrontando la sfida del Coronavirus. Una sfida che non ha colore politico, che deve chiamare a raccolta l’intera Nazione. È una sfida che va vinta con l’impegno di tutti: cittadini e Istituzioni, scienziati, medici, operatori sanitari, protezione civile, forze dell’ordine. L’Italia, tutta, è chiamata a fare la propria parte.

Da gennaio – quando avevamo appena due casi – abbiamo subito messo in atto misure che sono apparse drastiche, ma che in realtà erano semplicemente adeguate e proporzionate a tutelare la salute dei cittadini, a contenere la diffusione del contagio.[…..]

 

Print Friendly, PDF & Email
https://alleanzalavoro.it/

In merito all'autore

Avatar

Redazione

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più