Sergio Maselli, gioventù al servizio del centrocampo delle Vespe. Sotto La Lente

Sergio Maselli, centrocampista della Juve Stabia, gioca titolare in sole due partite da inizio campionato ma non si risparmia di emozionare la platea del Romeo Menti di Castellammare di Stabia.

La Juve Stabia questa estate ha puntato sul giovane centrocampista centrale, classe 2001, Sergio Maselli, prelevandolo a titolo definitivo dal Lecce.

La carriera di Sergio Maselli

Mediano brevilineo, Maselli è cresciuto nei settori giovanili di Bari e Lecce. Nella passata stagione, in prestito al Foggia, Maselli ha disputato 11 gare nel Girone C di Serie C, mentre nell’annata precedente ha giocato 6 gare in Serie B con la maglia del Lecce.

Maselli ha esordito in Serie B con il Lecce e poi nella Coppa Italia maggiore ma non ha trovato modo di debuttare anche in Serie A nel corso della stagione 2018/2019 in cui mister Liverani lo convocò svariate volte senza farlo però mai entrare in campo.

Durante il match contro i delfini, disputatosi ieri al Romeo Menti, ha dimostrato tanto impegno e tanta qualità.

Non solo per il tiro impeccabile che regala il vantaggio alle vespe, ma per il coraggio di osare in mezzo al campo.

La sua prima rete stagionale non hanno comunque creato in lui atteggiamenti di superiorità.

Anche in conferenza stampa, non si è risparmiato di ringraziare Scaccabarozzi, complice del goal. L’umiltà nei suoi piedi, oltre che nel suo atteggiamento, gli permetterà di conquistare molti punti, come calciatore e come uomo.

Curiosità del giovane mediano

Il giovane centrocampista della Juve Stabia, che sta dimostrando voglia di fare e determinazione, ha svelato ai microfoni della stampa che sente la stima e la fiducia di Mr Colucci. E, pertanto, il suo obiettivo è dimostrare che quando scende in campo non è mai una scelta sbagliata.

Appare sicuro ma con i piedi ben saldi a terra.

Sa di essere un “giovane” ed oltre al Mister ha voglia di imparare dai “vecchi”, quelli con più esperienza.

Molto educato, Maselli gode dell’appoggio e dell’amore smisurato della sua famiglia, suo primo fan. Mostra con orgoglio, sui social, le foto che lo hanno visto scendere in campo dal primo minuto con la maglia gialloblù in sole due gare seppure importantissime:

contro il Pescara ed il Crotone.

Voglioso di apprendere ma anche di fare, il calciatore non sta venendo meno a quanto promesso ad inizio stagione.

E’ carico e motivato per questa sua nuova avventura sotto il vessillo della Juve Stabia.

Nei suoi 175 cm non lascia mai di far emergere la genuinità del ragazzo che si appresta a diventare uomo e calciatore professionista.

Che il suo impegno possa essere costante per un calcio di Categoria come Mister Colucci pretende per chi gioca nella serie C.

Auguri, Sergio, facci ancora sognare!

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Okoye si aggrega alla Givova: firmato il contratto con Scafati

Ala piccola, il nazionale nigeriano torna in Italia dopo le esperienze con Varese, Matera, Trapani e Udine.