Rubino: “Domani arriverà un calciatore per il reparto avanzato”

Raffaele Rubino, direttore sportivo della Juve Stabia, è intervenuto in conferenza stampa al termine dell'amichevole Juve Stabia-Potenza

Raffaele Rubino, direttore sportivo della Juve Stabia, è intervenuto in conferenza stampa al termine della gara amichevole Juve Stabia-Potenza vinta dalle Vespe per 2-1.

Le dichiarazioni di Rubino sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

“Siamo in un periodo in cui il calciomercato è in piena evoluzione, con svincolati, squadre che falliscono. Oggi è arrivato un ragazzo importante come Schiavi che seguivamo da tempo e che tanti volevano. Abbiamo aspettato che si svincolasse dal Novara. Un ragazzo polifunzionale che può fare più ruoli e di temperamento.

Domani può arrivare anche un altro giocatore. Dobbiamo riempire numericamente dalla metà campo in su perchè dietro siamo messi bene. Ci sono giocatori che stiamo seguendo ma non è detto che vengano. Domani arriverà un altro giocatore, della zona alta del campo che può ricoprire due ruoli davanti.

Un giocatore efficace, sveglio e rapido. Ci serve anche una punta. Eusepi? Ne ho sentiti tanti di nomi. Ne abbiamo trattati tanti. Ma sono scelte che vengono fatte anche dai giocatori. Non prendo uno che devo chiamare tutti i giorni per convincerlo.

Quando ho chiamato Schiavi, è stato subito desideroso di venire in questa piazza.

Non prenderemo sette over. Avremo anche giovani da inserire. Arriveranno anche giocatori della mediana. Un giovane o uno più maturo. Anche in quel settore c’è da riempire. Prenderemo sempre giocatori funzionali al tipo di gioco che vogliamo esprimere.

Queste amichevoli servono per dare minutaggio ai giocatori e farli entrare in clima partita. Si cerca di avvicinarci al campionato nel migliore dei modi. Faccio fatica a giudicare le prestazioni.

Abbiamo visto giovani interessanti da entrambi i lati. Importante che i nostri giovani siano di nostra proprietà a differenza di quelli del Potenza. Ci manca ancora Todisco che sta rientrando da un piccolo guaio fisico. I giovani ci saranno nel nostro progetto e speriamo siano piacevoli sorprese oltre ad un valore aggiunto per il club.

Ho sentito parlare di Vallocchia. Forse il non aver più sentito parlare di lui mi ha fatto venire il dubbio che ci sia stato qualcosa che non ha funzionato. Penso che non è un ragazzo che stiamo trattando.

Garattoni? Abbiamo già coppie di difensori da entrambi i lati. Lui poteva essere una via di mezzo ma non è un’ala da uno contro uno. Avrebbe trovato meno spazio o non il suo spazio se fosse rimasto. Aveva un’offerta ed è giusto l’abbia presa in considerazione.

Oggi la Serie C ha un mercato particolare. Pochi possono spendere tanto. Noi facciamo di tutto per prendere una prima punta che faccia bene al gioco che vuole fare l’allenatore. Non mi soffermerei sul nome. I risultati infiammano la piazza non i nomi.

Mister Novellino è contento per il lavoro svolto perchè vede una squadra che ha grande spirito di sacrificio e che ha voglia di lavorare. Faccio un ringraziamento a calciatori come Tonucci che hanno fatto un passo indietro rispetto alle loro ambizioni. C’è gente che rimane con voglia alla Juve Stabia.

Bentivegna? Ha fatto il ritiro con grande impegno. Oggi è entrato – conclude Rubino – e ha dato un grande contributo. Sono segnali che ad oggi mi gratificano. Può essere un valore anche per noi”.

a cura di Natale Giusti e Giovanni Donnarumma.

Commenta

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


ULTIME NOTIZIE