Pancaro, scopriamo meglio l’allenatore avversario delle Vespe

Giuseppe Pancaro, meglio conosciuto come Pippo Pancaro (il nome Pippo gli fu attribuito da Sven Goran Eriksson ai tempi della Lazio) è l’allenatore del Monopoli, subentrato a Laterza dopo 9 giornate di campionato.

Alla guida tecnica del Monopoli, Pancaro, che sta utilizzando il modulo tattico 3-4-1-2 ma che nell’ultima gara pareggiata con l’Avellino ha utilizzato il modulo 4-4-1-1 che potrebbe replicare anche con la Juve Stabia, ha ottenuto finora una media punti di 1,07 a gara avendo conseguito 14 in 13 gare.

Peggio del suo predecessore Laterza che aveva ottenuto 13 punti in 9 gare con una media punti di 1,44 a gara.

LA CARRIERA DI PANCARO DA CALCIATORE.

Cresciuto nell’Acri, ha debuttato nella stessa squadra in Interregionale nel 1988 a 17 anni. Trasferitosi alle giovanili del Torino nel 1989, vi è rimasto per due stagioni, prima di essere mandato all’Avezzano in Serie C2.

Il primo step importante della sua carriera è stato al Cagliari nel 1992, ha giocato solamente 10 partite nelle prime due stagioni, prima di imporsi come titolare. In Coppa Uefa proprio col Cagliari segnò un gol importante nella semifinale di andata contro l’Inter fissando il risultato sul 3-2.

Nel 1997 è passato alla Lazio con cui ha militato per 6 stagioni vincendo lo scudetto del 2000, due Coppe Italia (1998 e 2000), due Supercoppe italiane, la Coppa delle Coppe e la Supercoppa UEFA del 1999·

E’ passato poi nel 2003 al Milan vincendo subito la Supercoppa Europea contro il Porto giocando da titolare e il suo secondo scudetto personale e un’altra Supercoppa Italiana. Resta a Milano due stagioni prima di passare alla Fiorentina con cui resta una stagione totalizzando 18 presenze.

Chiude la sua carriera a 36 anni al termine del campionato 2006-07 giocato con la maglia del Torino.

Vanta anche diverse presenze in nazionale italiana. Esordisce in Nazionale in un’amichevole con la Croazia del 28 aprile 1999, durante la gestione di Dino Zoff. Incluso nell’elenco dei 26 pre-convocati per Euro 2000, non viene confermato nella lista definitiva. Convocato anche da Giovanni Trapattoni e Marcello Lippi, in azzurro totalizza 19 presenze.

LA CARRIERA DI PANCARO DA ALLENATORE CON LE ESPERIENZE DI JUVE STABIA E MONOPOLI.

Nel 2012 intraprende la sua prima esperienza da allenatore come vice di Dario Marcolin sulla panchina del Modena ma a marzo vengono esonerati entrambi.

Il 4 giugno 2014 viene ufficializzato il suo nuovo incarico come allenatore della Juve Stabia. Il 13 marzo 2015 viene esonerato con la squadra terza in classifica nel Girone C di Lega Pro, sostituito dal vice Marco Savini. Quella Juve Stabia arriverà a giocarsi i playoff in trasferta a Bassano e sarà eliminata ai rigori nonostante un gol regolarissimo di Guido Gomez annullato inspiegabilmente dall’arbitro Marco Serra di Torino.

Il 16 luglio 2015 diventa il nuovo allenatore del Catania, militante in Serie C, e parte con una penalizzazione di 9 punti poi diventati 10. Nel marzo 2016 viene esonerato e sostituito da Francesco Moriero.

Il 6 marzo 2018 subentra sulla panchina del Catanzaro, in Serie C, al posto del dimissionario Davide Dionigi, sottoscrivendo un contratto biennale ma al termine della stagione lascia la squadra calabrese.

Nell’estate del 2019 viene ufficializzato il suo passaggio sulla panchina della Pistoiese. Conclude il campionato sospeso a marzo per COVID al dodicesimo posto e al termine della stagione lascia la squadra toscana.

Dopo due anni di inattività, il 21 ottobre 2022 viene nominato nuovo tecnico del Monopoli, in quel momento 9º nel Girone C di Serie C con 13 punti dopo 9 giornate conseguiti dal suo predecessore Laterza, sottoscrivendo un contratto fino al termine della stagione.

GLI INCROCI DA CALCIATORE E DA ALLENATORE TRA COLUCCI E PANCARO.

Colucci e Pancaro non si sono mai affrontati da allenatori per cui la sfida del “Veneziani” di Monopoli sarà un inedito assoluto tra i due dalla panchina.

Ben diverso il discorso per quanto riguarda i confronti tra i due da calciatori quando Pancaro giocava nella Lazio e Colucci nel Verona soprattutto.

Entrambi in campo il 7 novembre 1999 in Lazio-Verona 4-0, come anche il 25 febbraio 2001 in Lazio-Verona 5-3; 16 dicembre 2001 Verona-Lazio 3-1 con Leonardo Colucci in gol; 21 aprile 2002 Lazio-Verona 5-4 con Colucci ancora una volta in gol e assist di Pancaro per Crespo. Infine stagione 2004-2005 Bologna-Milan 0-2 con entrambi i calciatori (Colucci nel Bologna e Pancaro nel Milan) subentrati nel corso del match.

 

Fonte Foto: reportweb.tv

 

 

Natale Giusti
Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Disegno di legge sull’Autonomia: il Cdm approva all’unanimità

Il Consiglio dei Ministri ha approvato all'unanimità il disegno di legge sull'Autonomia differenziata presentato dal ministro per gli Affari regionali Roberto Calderoli (noto per il suo porcellun) .
[do_widget "HTML personalizzato"]