Rinaldi: “La Juve Stabia necessita di rinforzi a gennaio”

Giuseppe Rinaldi, ex difensore della Juve Stabia, è intervenuto nel corso del programma “Juve Stabia Live Talk Show” che va in onda ogni giovedì dalle ore 21:00 sul canale 94 ddt e sui canali social ViViCentro.

Giuseppe Rinaldi, ex difensore delle vespe, è intervenuto nel corso della tredicesima puntata di Juve Stabia Live Talk Show. Tanti i messaggi di stima arrivati in redazione per il calciatore, ricordato, tra l’altro, per aver battuto il Napoli per 3-1 nel 2006.

Le dichiarazioni di Giuseppe Rinaldi sul momento della Juve Stabia sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

Rinaldi dichiara: “Il mister conosce bene i suoi calciatori. Se fino ad oggi hanno fatto bene un motivo ci sarà. Può essere che domenica scorsa sia stata una partita storta per tutta la squadra. Sono errori di singoli e non errori di reparto. Ci vuole più attenzione.”

Rinaldi prosegue: “Non dimentichiamo che il mese di gennaio è il mese più difficile per i calciatori. Il mercato aperto ti distrae e non vorrei che la Juve Stabia stesse risentendo. Per quanto riguarda la Società, non fare acquisti può significare di non credere nel progetto.

La Juve Stabia ora è ai playoff. C’è necessità di rinforzare. La storia ci insegna che i playoff non sono garanzia di vittoria. Non sempre vince la squadra più forte, ma più attenta.

Per l’episodio di Santos, non si protesta mai alle contestazioni dei tifosi. Un giocatore esperto come Santos doveva abbassare la testa e dimostrare il suo valore nel match successivo. La Curva ha solo incitato la squadra. Ricordo Emanuele con affetto e lo saluto. Io ho subito vere contestazioni a Castellammare. Mi ricordo di essermi ritrovato nudo nel parcheggio al ritorno da Pistoia. Perdemmo 1-0.”

La Juve Stabia e il mercato: il pensiero di Rinaldi.

Il difensore napoletano dichiara: “Per Quagliarella è difficile ritornare qui. Chiudere la sua carriera, vista anche l’età, pensando di fare male nella sua città non credo sia opportuno. Per Pio Esposito, sono certo di vederlo in altri palcoscenici viste le sue caratteristiche tecniche e fisiche. Difficilmente lo vedremo in serie C.

La qualità delle categorie si è abbassata molto. Per Altobelli, credo che Colucci veda in lui delle caratteristiche giuste per la difesa che magari non ritrova in altri calciatori.”

Rinaldi conclude: “Bisogna calarsi nella categoria. Ho avuto compagni di squadra che provenendo dalla Serie A, erano convinti che in C tutto fosse facile. In C ci vuole grinta, passione e tecnica di base. Santos avrebbe potuto chiedere scusa pubblicamente ai microfoni della stampa. Un gesto come quello fatto va ripagato almeno con delle scuse”.

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Givova Scafati, grande attesa per il derby del Palabarbuto

Givova Scafati, grande attesa per il derby del Palabarbuto in programma domenica alle 17:30 contro la Ge. Vi. Napoli
[do_widget "HTML personalizzato"]