Colucci: “Presto per parlare del mio futuro. Pensiamo al Monterosi”

Leonardo Colucci, allenatore della Juve Stabia, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match di campionato con il Monterosi.

Le dichiarazioni di Colucci sul match con il Monterosi Tuscia sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

“Avrò molto piacere di rivedere Menichini, che conosco dai tempi in cui era il secondo di Mazzone. Il Monterosi poi non merita la classifica che ha; è una squadra tosta che cambia spesso modulo e non dà punti di riferimento.

Giocheremo avanti al nostro pubblico quindi ci sarà voglia di fare bene, come sempre, cercando di portare a casa punti importanti. Ci siamo allenati bene e vedremo domani cosa riusciremo a fare. La condizione della squadra è complessivamente buona e mi aspetto un approccio forte alla gara.

Ai tempi della Reggiana avevo dato le dimissioni a dicembre, poi la squadra mi dimostrò immenso affetto e mi convinse a tornare sui miei passi. Purtroppo però delle dinamiche si erano rotte e successivamente ci fu l’avvicendamento con Menichini. Non ho quindi alcun desiderio di rivalsa nei suoi confronti.

È ancora presto per parlare del mio futuro alla Juve Stabia. Ne deve ancora passare di acqua sotto i ponti e l’attenzione va dedicata tutta agli impegni in campo. Poi sicuramente ci sarà modo di parlare con il club e valutare il futuro.

Dobbiamo migliorare nell’atteggiamento e negli errori individuali. Con la Turris abbiamo perso tre, quattro palloni sanguinanti e in questi aspetti ad esempio dobbiamo crescere. A volte perdiamo di “cazzimma” durante la gara e questo pure è un fattore nel quale la Juve Stabia può fare di più.

A volte non vediamo subito lo smarcamento dell’attaccante e non lo serviamo, come altre volte le punte non si smarcano: sono errori non imputabili ad un reparto o al singolo in cui dobbiamo ancora completare il processo di crescita.

La squadra è composta da 24 ragazzi quindi ci può stare qualche cambiamento di settimana in settimana. Si pensa sempre a quali soluzioni attuare anche in funzione dell’avversario e del momento della stagione.

Gerbo? È arrivato tardi rispetto a tanti ragazzi, ora sta bene e sono contento di lui. Ovviamente devo fare delle scelte in tutti i reparti.

La classifica ora come ora non è importante. C’è ambizione di migliorare sempre, partendo dal mantenimento della categoria, tramite la valorizzazione dei giovani, che era il vero e principale obiettivo della Juve Stabia. Pensiamo a fare bene di settimana in settimana, facendo più punti possibili e poi vedremo dove saremo.

Della Pietra e Tonucci sono andati via per trovare più spazio ed il secondo anche per motivi personali. Dispiace sempre perché a livello umano sono legato a tutti i ragazzi. Devo massimo rispetto a chi ha fatto bene fino ad ora ma se dovesse arrivare qualche nuovo innesto sarei contento di allenarlo”.

Natale Giusti
Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

ACCADDE OGGI 3 Febbraio: Santi, ricorrenze e cenni storici

ACCADDE OGGI 3 Febbraio è l’almanacco del giorno per aiutarvi a ricordare i santi del giorno, informazioni, fatti, eventi e compleanni da ricordare. #accaddeoggi #almanacco #santi #ricorrenze #3Febbraio
[do_widget "HTML personalizzato"]