24.9 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

mercoledì, Agosto 10, 2022

LIVE – Cavese-Juve Stabia 1-2 (20° Bubas, 41° Marotta, 41°s.t. Troest)

Da leggere

Natale Giusti
Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Cavese-Juve Stabia, segui la diretta testuale del derby dallo stadio “Simonetta Lamberti”. Vespe e aquilotti alla ricerca di punti importanti per i rispettivi obiettivi

LIVE – Cavese-Juve Stabia 1-2 (20° Bubas, 41° Marotta, 41° s.t. Troest)

 

 

49° Finisce con la vittoria delle Vespe il derby del “Simonetta Lamberti”. La decide un colpo di testa di Magnus Troest nel finale su angolo battuto da Berardocco dalla destra. Ancora una volta un gol decisivo delle Vespe nei minuti finali della gara per una Juve Stabia che nel secondo tempo non ha mai sofferto alcunchè legittimando la vittoria finale con una buona condotta di gara.  Domenica al “Menti” arriva il Teramo.

48° ammonito Matera per la Cavese

41° GGGOOOLLLL DELLA JUVE STABIA. Da angolo battuto dalla destra da Berardocco, svetta di testa Troest e la mette in rete. Juve Stabia in vantaggio a quattro minuti dalla fine. Nell’occasione dormita della difesa metelliana. 

31° grande occasione per Borrelli, appena entrato in campo. Ben servito da Berardocco, va al tiro da ottima posizione ma mette alto sulla traversa.

24° ammonito anche Scoppa per la Cavese

22° ammonito Lancini della Cavese per aver disturbato Russo al momento del rinvio

16° da Orlando in area di rigore metelliana per Marotta che di piatto destro fa partire un flebile tiro che si spegne tra le braccia di Kucich

14° Natalucci penetra in area di rigore delle Vespe e cerca di saltare anche l’ultimo baluardo Rizzo ma l’ex Cittadella si difende bene e sventa la minaccia.

13° bella combinazione tra Orlando e Rizzo con quest’ultimo che entra in area e mette una bella palla al centro per Marotta che non arriva sul bel suggerimento

11° ammonito De Franco che trattiene Marotta a centrocampo

8° ammonito Calderini per la Cavese, era diffidato e salterà la prossima

3° troppo egoista Marotta che si ritrova in buona posizione al limite dell’area di rigore e va al tiro con alcuni compagni liberi sia a destra che a sinistra. La palla si spegne nettamente sul fondo.

SECONDO TEMPO

 

45° bellissima azione di contropiede orchestrata da Orlando che arriva fino all’area di rigore metelliana e serve Marotta che si libera bene e va al tiro ma commette fallo a giudizio dell’arbitro. Finisce 1-1 il primo tempo con un risultato tutto sommato giusto. Buon inizio delle Vespe ma poi è la Cavese a prendere il sopravvento e a passare meritatamente in vantaggio con l’ex Bubas che approfitta di un duplice errore di Vallocchia ed Elizalde per portare la Cavese in vantaggio. Cavese molto bene soprattutto sulla fascia sinistra con l’asse Semeraro-Calderini molto attivo. Nella Juve Stabia molto bene Esposito stavolta impiegato a destra anzichè a sinistra. Non a caso è lui che si procura il rigore in una sortita offensiva. Male invece gli avanti gialloblè dai quali ci si aspetta qualcosa in più nel corso della ripresa.

41° GGGGOOLLLL DELLA JUVE STABIA: Alessandro Marotta spiazza completamente Kucich e porta la Juve Stabia sul pareggio 1-1. 

40° RIGORE PER LA JUVE STABIA!! Berardocco mette una bella palla al centro dell’area di rigore su cui si avventa Esposito che viene atterrato da Semeraro che sbaglia il rinvio colpendo Esposito sul piede destro.

37° Punizione velenosa battuta da Marotta sul vertice sinistro dell’area di rigore metelliana. La palla viene ribattuta dalla barriera e Kucich risponde di pugni. Sul prosieguo Fantacci si fa respingere il tiro a botta sicura dal difensore metelliano De Franco.

32° contatto sospetto in area di rigore della Cavese tra De Franco e Fantacci ma l’arbitro sorvola senza prendere alcun provvedimento al riguardo.

20° Cavese in vantaggio con merito con l’ex Bubas. Cuccurullo serve Bubas al limite che si incunea tra i due centrali della Juve Stabia e approfitta di uno svarione generale delle Vespe per siglare sul filo del fuorigioco il più classico dei gol dell’ex. Nell’occasione errore prima di Vallocchia e poi di Elizalde che esce a vuoto dalla propria area favorendo il passaggio verso l’argentino per la battuta a rete. Per Bubas è il quinto gol in otto presenze con la maglia della Cavese. 

13° ammonito anche Elizalde per fallo a centrocampo su Matera. Arbitro subito troppo severo nei confronti delle vespe con due terzi della difesa già ammoniti dopo solo 13 minuti di gioco. Juve Stabia in  difficoltà soprattutto sulla sua fascia destra dove spesso sfondano sia Calderini che Semeraro.

12° Chiusura provvidenziale di Semeraro che anticipa l’intervento di Fantacci in area di rigore della Cavese dopo un’ottima discesa sulla sinistra di Rizzo

10° Cavese pericolosa con Gerardi che interviene su cross dalla sinistra di Calderini ma la palla termina sul fondo.

8° ammonito Troest per fallo su Calderini

4° squadre a specchio entrambe col 3-4-3, e subito punizione molto pericolosa per la Cavese per fallo di Esposito su Calderini ma la battuta di Matera dal limite viene rinviata dalla barriera

PRIMO TEMPO

La venticinquesima giornata del campionato di Serie C girone C è caratterizzata da un bel derby tra Cavese e Juve Stabia, anch’esso ricco di storia e di significati. Una gara che anche stavolta si giocherà senza la cornice del pubblico causa Covid ma che ogni volta si disputa nel ricordo e nella memoria del compianto Catello Mari, stabiese doc ed ex capitano della Cavese, deceduto in un tragico incidente stradale nel 2006. E proprio nel ricordo di Mari le due tifoserie, un tempo acerrime nemiche, sono ora accomunate da un ottimo rapporto di fratellanza e sicuramente avrebbero fatto da degna cornice ad un derby che si preannuncia molto combattuto tra le due compagini.

Sia la Cavese che la Juve Stabia arrivano a questo derby in un buon periodo di forma. La Cavese da quando c’è stato il cambio di guida tecnica da Modica a Sasà Campilongo (grande ex della Juve Stabia) sembra aver cambiato decisamente registro. Con il 3-4-3 ormai consolidato di Campilongo, nell’ultimo mese la Cavese è stata in perfetta media inglese anche se ancora lontana dalla zona salvezza. Nelle ultime cinque gare due vittorie, due pari e una sconfitta assolutamente immeritata in quel di Viterbo con una Cavese sciupona in attacco che avrebbe meritato sicuramente miglior sorte contro la Viterbese. Numeri che fanno capire che l’avversario che si troverà di fronte la Juve Stabia non è quello di qualche mese fa e neanche quello della gara di andata agevolmente vinta dalle Vespe.

Dal canto suo la Juve Stabia si lecca le ferite dopo l’immeritata sconfitta interna contro l’Avellino causata in larga parte dalle scellerate decisioni dell’arbitro Marini di Trieste che prima ha espulso ingiustamente Mulè per un fallo non da ultimo uomo che meritava al massimo il giallo, poi ha convalidato un gol da annullare all’Avellino e infine ha completato l’opera graziando a 20 minuti dalla fine Tito meritevole di secondo cartellino giallo per fallo di mani.

Assente per squalifica Mulè, Padalino probabilmente si vedrà costretto a mettere in campo una difesa di emergenza contro gli aquilotti in una gara nella quale le Vespe intendono subito rialzare la testa.

La gara sarà diretta dal sig. Luca Zufferli della sezione AIA di Udine. Il sig. Zufferli sarà coadiuvato dal sig. Francesco Ciancaglini della sezione AIA di Vasto e dal sig. Domenico Fontemurato della sezione AIA di Roma 2, il IV° ufficiale sarà il sig. Mattia Ubaldi della sezione AIA di Roma 1.

 

FORMAZIONI UFFICIALI

CAVESE (3-4-3): Kucich; Matino, De Franco, Lancini; Cuccurullo (Natalucci dal 9° s.t.), Lulli (Scoppa dal 9° s.t.), Matera, Semeraro (Ricchi dal 9° s.t.); Bubas, Gerardi (Montaperto dal 17° s.t.), Calderini

Allenatore: sig. Salvatore Campilongo

JUVE STABIA (3-4-2-1): Russo; Esposito, Troest, Elizalde; Scaccabarozzi (Garattoni dal 17° s.t.), Berardocco, Vallocchia, Rizzo (Caldore dal 38° s.t.); Fantacci (Borrelli dal 24° s.t.), Marotta, Orlando (Suciu dal 38° s.t.)

Allenatore: sig. Pasquale Padalino

 

a cura di Natale Giusti

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. E’ possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo e delle eventuali fonti in esso citate.

 

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy