Promesse elettorali e neve: Differenze? Nessuna: spariscono entrambe!

Le elezioni si avvicinano, promettere mari, monti e verdi praterie è facile anche se le promesse elettorali svaniranno nell'arco di qualche mese come neve al sole. 

Le elezioni si avvicinano, promettere mari, monti e verdi praterie è facile anche se le promesse elettorali svaniranno nell’arco di qualche mese come neve al sole. 

Promesse elettorali e neve: Differenze? Nessuna: spariscono entrambe!

Promesse elettorali il giorno dopo - Depositphotos_145463659_L - Depositphotos_98187808_LIn politica da diversi anni si campa alla giornata, le coalizioni sembrano essere incollate con la saliva, i big fanno a gara per mettere in ridicolo l’altrui operato, la mancanza di una strategia comune continua a rendere sempre più difficile la nostra vita.

La provocata caduta del Governo, a che se ne dica, non ha fatto altro che aggravare una situazione già difficile: se Draghi dovesse essere messo in disparte dal Governo che verrà, allora arriveranno tempi ancora più bui. Lui ha fatto di tutto per mantenere intatto il nostro prestigio in seno alla Comunità Europea, di questo bisogna prenderne atto.

Purtroppo all’orizzonte non si vedono politici di spessore, le mezze figure dilagano fra i partiti di Destra, Sinistra e Centro, sono stati capaci di denigrare, insultare, diffamare: la politica italiana in questi ultimi decenni ha toccato il fondo.

Sarà questo il motivo se un italiano su due diserta le urne? sicuramente questo è stato uno dei fattori scatenanti, se le litanie dei gruppi politici dovessero continuare, anche gli indecisi volteranno le spalle alle urne.

Ognuno si dovrebbe convincere che il proprio voto condizionerà la nostra vita futura. Non andando a votare lasceremo agli altri la scelta del nostro futuro, dei nostri figli e delle generazioni che verranno. Meglio essere i primi attori del nostro destino, che lasciare alle controfigure i nostri sogni e le nostre ambizioni.

Per il momento milioni di Italiani devono combattere con il caro vita, gli aumenti vertiginosi di Luce e Gas hanno avuto un effetto domino sui prodotti di largo consumo, mediamente fare la spesa costa almeno un 15% in più, anche se si tratta di generi di prima necessità.

Sono a rischio chiusura migliaia di piccole, medie e grosse imprese: i costi di gestione sono diventati insostenibili per molti imprenditori, continuando di questo passo senza l’intervento dello Stato si potrebbe andare incontro ad un collasso economico senza precedenti.

Per non parlare della disoccupazione, ancora in migliaia sono senza lavoro, le prospettive sono tanto nebulose, migliaia di giovani cercano all’estero la possibilità di poter avere un impiego, anche se questa opportunità non potrà durare per molto, visto che anche numerosi stati europei non navigano in buone acque.

Fra poco più di 2 settimane andremo a votare, nella speranza che ogni Italiano ne prenda in seria considerazione l’utilità.

Promesse elettorali e neve: Differenze? Nessuna: spariscono entrambe!

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ULTIME NOTIZIE

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV