Torre Annunziata: nuovi aggiornamenti dell’emergenza da Coronavirus Torre Annunziata: aggiornamento dati Covid-19, nuova guarigione Torre Annunziata: aggiornamento casi Covid-19, 3 guarigioniTorre Annunziata: aggiornamento dati emergenza Covid Torre Annunziata: bollettino e proroga ordinanza di sospensione sosta a pagamento
Torre Annunziata: nuovi aggiornamenti dell’emergenza da Coronavirus Torre Annunziata: aggiornamento dati Covid-19, nuova guarigione Torre Annunziata: aggiornamento casi Covid-19, 3 guarigioniTorre Annunziata: aggiornamento dati emergenza Covid Torre Annunziata: bollettino e proroga ordinanza di sospensione sosta a pagamento
Torre Annunziata: nuovi aggiornamenti dell’emergenza da Coronavirus

Torre Annunziata: aggiornamento dati emergenza Covid

Torre Annunziata: continua il monitoraggio del numero di contagiati da Covid-19, nuove guarigioni, percentuale dei vaccinati 16%.

Torre Annunziata: aggiornamento dati emergenza Covid

Torre Annunziata (Na)- Sulla base dei quotidiani accertamenti, si registrano nuovi dati sul numero di cittadini contagiati e guariti da Covid.
Sono 6 i nuovi casi di contagio da Covid-19 a fronte di 187 tamponi processati, con l’indice di positività che si attesta al 3,20 per cento; 9 sono le guarigioni registrate. Attualmente sono 110 i cittadini risultanti positivi.

Vaccini

Le dosi di vaccino somministrate sino ad ora sono 9.376.
I cittadini che hanno ricevuto sia la prima che la seconda dose sono 2.725, mentre quelli che hanno ricevuto solo la prima sono 6.651.
La percentuale è pari al 16 per cento (calcolata sul numero delle prime dosi in rapporto ai
41.355 residenti).

Sale a 4.246 il numero delle persone che hanno contratto il Coronavirus a Torre Annunziata dall’inizio dell’emergenza sanitaria, di cui 4.048 guarite e 88 decedute.

 

Continua dunque la “convivenza” con la pandemia, molte attività riaprono le saracinesche, ancora tutto chiuso per palestre, piscine, scuole di danza.

Ciò su cui si fa affidamento, ora più che mai è senso civico di tutta la comunità : non basta che i commercianti sanifichino h 24 i propri locali, serve che i cittadini restino fedeli alle buone norme comportamentali, ormai diventate un mantra nella testa di ciascuno di noi: indossare la mascherina, coprendo/ proteggendo naso e bocca, lavarsi spesso le mani, mantenere un distanziamento tale da scoraggiare assembramenti che vanifichino le misure di protezione.

Qualora disgraziatamente, i numeri risultassero sfavorevoli, si rischierebbe un nuovo crollo sociale e psicologico.

Medici, infermieri e tutta l’equipe sanitaria non hanno mai smesso di contribuire in questa pandemia, facendo al massimo delle proprie possibilità il proprio lavoro, spetta al resto della comunità non vanificare tutto.

Stéphanie Esposito Perna / Redazione Campania

Ascolta la WebRadio