rubino paganese juve stabia
rubino paganese juve stabia
Foto: ssjuvestabia.it

Rubino: “Non mi è piaciuta l’interpretazione dei singoli. Poco cinici sotto porta”

Raffaele Rubino, direttore sportivo della Juve Stabia, ha commentato l'esito del match perso dalle Vespe per 3-1 contro la Paganese

Raffaele Rubino, direttore sportivo della Juve Stabia, è intervenuto in conferenza stampa al termine del match perso dalle Vespe per 3-1 allo stadio “Marcello Torre” a Pagani contro la Paganese di mister Gianluca Grassadonia.

Le dichiarazioni di Raffaele Rubino sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

“Sicuramente abbiamo la mancanza di abitudine a fare certe prestazioni su un terreno di gioco assolutamente impraticabile. Non mi è piaciuta l’interpretazione dei singoli al di là del risultato. Siamo stati poco lucidi e scarsamente pratici e poco cinici. Abbiamo avuto alcune occasioni – continua Rubino – in cui potevamo essere più cattivi. Non mi è piaciuto subire due gol di quel tipo. E abbiamo avuto diverse occasioni per riacciuffare la partita nonostante tutto. 

Era il momento meno idoneo per disputare questa partita. Eravamo in crescita, la partita di lunedì era stata ben fatta col Taranto. Le partite si possono anche perdere ma la partita non è stata interpretata bene. Non è stato il modo migliore – continua Rubino -per affrontare questo tipo di gara su questo campo. 

Abbiamo qualche punto in meno perso per strada. Abbiamo avuto il cambio di allenatore, abbiamo perso qualche punto per strada e abbiamo perso un pò di terreno. Dobbiamo riprendere il nostro cammino. Eravamo in un periodo di crescita e la gara su questo tipo di campo ci ha nuociuto. 

La Paganese si esprime meglio in casa. Riesco poco a dargli una valutazione corretta. Problemi di infortuni – conclude Rubino – possono aver creato poco equilibrio nelle prestazioni della Paganese”.