Home SSC Calcio Napoli Napoli-Rijeka, le pagelle: Demme leader, male ancora Koulibaly

Napoli-Rijeka, le pagelle: Demme leader, male ancora Koulibaly

Napoli-Rijeka, le pagelle: Demme leader, male ancora Koulibaly

Meret 6,5- Buona prestazione da parte del portiere friulano. Mai reso partecipe per l’impostazione dell’azione, ma più volte chiamato in causa per respingere i tiri avversari che si rendono pericolosi in contropiede e con dei tiri da fuori area sugli sviluppi di corner.

Di Lorenzo 6- Tanta spinta e tanti tagli per mettere in difficoltà la retroguardia dei croati, ma poco freddo sotto porta. Nel primo tempo non riesce a sfruttare una buona occasione davanti al portiere avversario su invenzione di Demme. Dopo la disastrosa prestazione di domenica con il Milan il terzino azzurro torna sui suoi livelli, sperando continui anche con avversari di altro livello.

Maksimovic 6,5- Come spesso accade quando è in campo, il serbo è uno dei migliori degli azzurri stasera. Anticipi puliti, uscite ordinate e costruzione precisa. La prestazione di Maksimovic sarebbe stata da 7 pieno se non avesse sbagliato il goal a porta vuota su cross perfetto di Lozano.

Koulibaly 5- Altra serata da dimenticare per il centrale azzurro. Nonostante il livello degli avversari e le poche avanzate offensive non riesce a guadagnarsi la sufficienza. Troppe volte in difficoltà con Muric, uscite sventate e troppi lanci sbagliati. Urge al più presto il Koulibaly al top di inizio stagione, domenica arrivano a Napoli Dzeko e i suoi piccoletti.

Ghoulam 6,5- Torna titolare sulla fascia sinistra dopo diversi mesi l’algerino e fornisce una buona prestazione. E’ evidente come debba ancora trovare la forma e i 90 minuti, ma è importante cominciare da queste partite. La forma fisica è inferiore rispetto a quella di Mario Rui e Hysaj, ma la tecnica e i movimenti da terzino importante lo differenziano dai compagni di reparto e fanno ben sperare Gattuso e la piazza partenopea.

Bakayoko 5- Lento, stanco e impreciso. Dopo tante partite da titolare in cui risulta puntualmente uno dei migliori in campo la stanchezza prende il sopravvento e conduce il francese a una brutta partita. Sarebbe stato sicuramente sostituito da Gattuso se non fosse squalificato per la prossima di campionato con la Roma.

Demme 6,5- Il tedesco continua a sfruttare le poche occasioni che il mister gli concede e si candida a titolare per il big match di domenica. Il centrocampista azzurro si propone continuamente ai propri compagni di squadra e detta i tempi del gioco, trovando più volte gli esterni azzurri con buone linee di passaggio. Demme è sempre partecipe nelle azioni offensive azzurre e sempre pressante in occasione di quelle dei croati, l’equilibrio che forse manca attualmente ai partenopei.

Politano 6,5- Continua l’ottimo inizio di stagione dell’esterno azzurro protagonista di un’altra prova di sacrificio e qualità. E’ proprio Politano a sbloccare il match a fine primo tempo concretizzando l’ottima giocata di Zielinski. Esce anzitempo per far entrare Lozano per rifiatare in vista dei prossimi impegni.

Zielinski 6,5- Ancora in ritardo di condizione, ma rappresenta un giocatore da recuperare al più presto perché è il migliore della rosa nel cambio passo e nel dribbling secco. Sbaglia più volte la giocata e il passaggio corto, troppe volte lezioso al limite dell’area, ma è una sua giocata che permette agli azzurri di andare negli spogliatoi in vantaggio. Non ha ancora i 90 minuti in campo, ma sarà al più presto un’ importantissima arma dell’ arsenale di mister Gattuso.

Elmas 6,5- Altro ritorno importante della serata è quello del macedone nell’11 titolare. Buona la prestazione del centrocampista azzurro che agisce sull’esterno, ruolo inedito a Napoli ma che ricopre spesso in nazionale. La tecnica è la sua migliore qualità e riesce a dribblare da fermo gli avversari più volte con estrema facilità, ma gli manca l’ultimo passaggio per smarcare i compagni. Non arriva mai al tiro, ma permette con i suoi movimenti e con i suoi dribbling di far crossare molte volte Ghoulam. Tornerà molte volte utile a Gattuso la sua tecnica e la sua imprevedibilità.

Petagna 5,5- Ancora fuori dagli schemi e impreciso nelle poche occasioni che ha a disposizione. Il forte attaccante azzurro deve diventare più freddo sottoporta perché le occasioni le ha avute ma non è riuscito a concretizzare, come era successo domenica sera con il Milan. Gattuso vuole sfruttare le caratteristiche del bulldozer ex Spal, ma si aspetta sicuramente più goal da parte sua.

Lozano 7- Grande impatto nella partita per il messicano che chiude il match 10 minuti dopo il suo ingresso in campo siglando la rete del 2-0. Gli avversari sono costretti più volte a commettere fallo per fermarlo e non permettergli di partire in velocità. Prima della sua rete confeziona un’ assist al bacio per Maksimovic che non sfrutta a pochi metri dalla porta vuota. Anche el chucky riscatta la brutta prestazione di domenica e si prepara per la prossima.

Insigne 6- Buon impatto anche per il capitano azzurro che ha 2 occasioni nitide davanti al portiere che non riesce a sfruttare e rende il risultato meno amaro agli avversari.

Mertens s.v.

Lobotka s.v.

Fabian s.v.