Napoli Spezia Calcio Serie A ELMAS
Napoli Spezia Calcio Serie A ELMAS

Napoli-Parma, le pagelle: gioiello Elmas, Lozano tuttocampista

Ospina 6- Il Parma non calcia mai in porta e il portiere azzurro non viene quindi mai chiamato in causa.

Di Lorenzo 6- Aveva il compito di neutralizzare i tentativi di ripartenza di Gervinho e ci è riuscito, anche con una relativa facilità.

Manolas 6- Mette una pezza quando qualcuno dei ducali sfugge al pressing del centrocampo azzurro, ma il grosso lo fa il Parma con un possesso palla sterile ed inconcludente. Gli scappa una sola volta Gervinho con una grande giocata, ma Koulibaly è pronto a coprirgli le spalle intervenendo con una scivolata.

Koulibaly 6- Il suo compito era marcare stretto Cornelius e, nonostante qualche scontro duro puramente fisico, il danese non si rende mai pericoloso, annichilito dall’attenta partita del senegalese.

Mario Rui 6- Il portoghese non affronta nessun problema nel corso della sua partita e non ingaggia alcun duello particolarmente impegnativo. Ordinaria amministrazione la sua.

Elmas 7- Gattuso gli dà nuovamente fiducia e il macedone continua a ripagarlo. Il goal che sblocca il match è un suo gioiello, frutto di tecnica e testardaggine. E’ evidente come abbia voglia di dimostrare di poter stare in questa squadra: corre come un dannato, pressa a tutto campo e cerca giocate per servire al meglio i compagni. Il mister sarà sicuramente soddisfatto della sua prestazione.

Demme 5.5- Torna nel ruolo di regista nel quale aveva fatto tanto bene lo scorso anno, ma stasera sbaglia molto e corre spesso a vuoto. E’ nuovamente un insostituibile per il mister, ma comincia ad accusare la stanchezza dovuta ai ritmi insostenibili di questa stagione.

Zielinski 5- Quante volte si è detto che il problema del polacco era la non costanza? La prova di questa sera è l’ennesima dimostrazione di un giocatore che potrebbe essere un top mondiale nel suo ruolo, ma che troppe volte è inutilmente lezioso e che si eclissa troppo frequentemente dal gioco. I suoi tentativi sono sempre inconcludenti e perde molti palloni che potrebbero costare caro. E’ meglio che si riprenda presto dalle ultime pessime prestazioni perché il Napoli ha bisogno del miglior Zielinski.

Lozano 6,5- Il messicano sta diventando un leader di questa squadra. Oltre che essere continuamente l’uomo più pericoloso degli azzurri e che più si sbatte sul fronte offensivo, i recuperi in difesa e gli interventi a spezzare il gioco avversario sono segni di una maturità ormai acquisita. Sono ormai terminati gli aggettivi per il messicano, ma Gattuso continuerà a spronarlo sempre sul campo.

Petagna 5,5- Il centravanti azzurro perde ai punti con il difensore dei ducali Osorio. Troppe le volte in cui il difensore lo anticipa o gli sradica il pallone. Ha avuto tante occasioni da titolare, ma ne ha sfruttate pochissime e ormai Osimhen è pronto ad avventarsi su quel posto.

Insigne 5,5- Il capitano cerca insistentemente il centesimo goal con la maglia azzurra, ma questa voglia lo rende nervoso e lo porta a sbagliare molto. Deve solo sbloccarsi e potremo poi goderci nuovamente il vero Insigne.

Politano 7- Anche oggi dimostra di essere determinante a partita in corso. Entra, segna il classico goal dalla sua mattonella preferita e chiude la partita.

Bakayoko 5,5- Entra per sostituire uno spento Zielinski per dare sostanza ad un centrocampo che stava soffrendo il pressing avversario. Riesce in parte nel suo compito, ma perde un pallone in maniera goffa che stava per dare non pochi problemi alla retroguardia azzurra.

CAMBIA GDPR