Mantova sconfitto a Carpi, attende il Padova. Per Caserta settimana lunga

Mantova

Mentre Caserta con il suo staff era pronto a preparare il match infrasettimanale, si è trovato a prendere atto insieme alla Società – come da nota ufficiale –  dell’istanza presentata dal Cesena per disciplinare l’attuale fase conseguente l’emergenza epidemiologica, con richiesta accettata dalla Lega, per posporre la gara Cesena-Perugia, in programma mercoledì 3 febbraio 2021 presso Orogel Stadium “Dino Manuzzi” di Cesena, a data da destinarsi. Probabilmente il mese prossimo; il Perugia comunica di aver risolto consensualmente il rapporto con il portiere Paolo Baiocco. E con questo “cambio” di portieri, arrivato Minelli, alle 20.00 del primo febbraio è calato il sipario sul mercato di riparazione epoca Covid.

Il primo pallone che torna a rotolare senza l’assillo mercato per gli allenatori, e le distrazioni per i calciatori, è quello rincorso dai 22 in campo di Carpi – Mantova. Quest’ultimo, prossimo avversario del Grifo, fa densità con un 4-4-2, per combattere la compattezza che Luciano Foschi sta cercando di ridare al Carpi, dopo l’esonero di Pochesci. Sono gli emiliani a cercare più il gioco, ed i lombardi a volersi aggiudicare le ripartenze, riuscendo a tenere strette le linee centrali e cercando di allargare le corsie esterne.

Fin quando Guccione decide di alzare i giri della precisione delle giocate, ed allora sale in cattedra il Mantova: Ganz vicinissimo alla rete, e Cheddira a creare grattacapi con la sua funzione di raccordo tra centrocampo ed attacco, svariando anche sugli esterni. Quest’ultimo guadagna falli preziosi, reclama un rigore, e cerca la via del gol.

Come spesso accade, a marcare il tabellino, dopo che i ragazzi di Troise avevano colto anche un legno proprio con Cheddira; è l’undici che produce minor occasioni sotto porta: a sfruttare l’unica che gli capita è Eleuteri. Così punito il Mantova è freddato al primo minuto del secondo tempo da De Sena.  Il doppio svantaggio resta sul “groppone” del Mantova, che avrà meno di metà settimana per preparare la sfida del Curi contro il Perugia. Avrà infatti prima la big Padova da affrontare sul suo cammino nel posticipo del turno infrasettimanale di giovedì prossimo. Per Caserta, l’inaspettata settimana intera in vista della rivincita della debacle dell’andata.

Carmine D’Argenio