Intervista a Cristiano Lucarelli, mr del Catania, della Ternana
Intervista a Cristiano Lucarelli, mr del Catania, della Ternana

Lucarelli: “Juve Stabia, Ternana e Catania le squadre più in forma”

Lucarelli, tecnico della Ternana, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match di campionato con la Juve Stabia in programma domani allo stadio “Liberati” di Terni alle ore 20:30 e valevole per la 38esima e ultima giornata del campionato di Serie C Girone 2020-2021.

Le dichiarazioni di Lucarelli sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

 

“Per noi queste ultime tre gare significheranno un inizio di Serie B e domani incontreremo una Juve Stabia che ambisce a vincere i playoff. Anche la Juve Stabia potrebbe partecipare alla prossima Serie B. Abbiamo da dare ancora delle risposte. Oltre ai record – aggiunge Lucarelli –  per ognuno dei nostri calciatori inizia un mini ciclo che ci porterà a fare delle valutazioni per il futuro. Mi auguro che non si ripeta una gara a bassa intensità come abbiamo fatto a Monopoli. La Juve Stabia ha vinto tutte le trasferte del girone di ritorno e non è un particolare trascurabile. Ed è un record che noi non abbiamo fatto. 

La Supercoppa è una manifestazione dove giocano le migliori squadre di Serie C. Abbiamo l’ambizione di essere i migliori dei migliori. Ma per noi domani con la Juve Stabia inizia la Serie B. 

Io lavorerò con la Ternana come ogni professionista deve fare a prescindere da quello che sarà il mio futuro. La mia volontà è quello di proseguire questo percorso per tutta una serie di valutazioni. Ma esistono nel calcio anche delle situazioni in cui uno è chiamato a decidere se portare avanti l’idea di massima di restare o meno. Ci sarà un confronto – aggiunge Lucarelli – sulla programmazione e sugli obiettivi. Per ora però l’unico obiettivo mio è vincere con la Juve Stabia e vincere la Supercoppa. 

Veniamo da 9 vittorie consecutive e nessuno può mettere in discussione la nostra serietà. Non è facile spingere sempre al massimo. Credo che sulla nostra professionalità nessuno possa dubitare a prescindere dal risultato di domani. Ma abbiamo ancora qualcosa da chiedere sotto forma di numeri al campionato. Ci sono tutte le premesse per continuare ad onorare il campionato. La Juve Stabia insieme a noi e al Catania è la squadra più in forma del campionato. Lo dicono i numeri. Affronteremo una squadra tosta che quando riparte può fare male. Non sarà una gara semplice. Faccio i complimenti a Padalino per come ha condotto il campionato. E voglio complimentarmi anche per la serietà e l’onestà con cui commentò il post-gara dell’andata. E’ stato uno dei pochissimi a sottolineare i meriti degli avversari nella gara di andata. 

Abbiamo qualche problema a centrocampo numericamente. Qualche volta ho messo anche Falletti in quella zona. In caso di necessità abbiamo la possibilità di arrangiarci. Non ci piangiamo addosso. 

Non ho capito il regolamento della Supercoppa e non so se potrò schierare Proietti che è diffidato. Accettiamo il sorteggio della Supercoppa e qualsiasi cosa dica per noi. Prendiamo gli avversari che arriveranno. 

Il mio futuro alla Ternana? Nel calcio bisogna sempre misurare quello che si dice. In cuor mio so cosa vorrei ma mi lascio uno spazio per la mia decisione. La volontà è quella di continuare ma dovremo confrontarci con la società. Mi sembra ovvio. C’è la questione stadio e campi di allenamento e tante cose ancora. Ho bisogna di avere chiarezza sul programma che verrà fatto. C’è da capire tante cose. Conosco Terni nel successo ma la voglio conoscere anche nell’insuccesso. Ci sono da valutare tanti aspetti. La preoccupazione ora è finire il campionato in una certa maniera. 

Bisogna capire che in Serie B ci sono altre necessità. Sono convinto che il presidente Bandecchi costruirebbe ora il centro sportivo e lo stadio. Una società del genere Terni se la deve tenere stretta. Non è facile trovare al giorno di oggi – conclude Lucarelli – una società come questa che investe per ottenere risultati”. 

 

a cura di Natale Giusti 

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. E’ possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo e delle eventuali fonti in esso citate.

 

Ascolta la WebRadio