L’osservato speciale – Kostas Manolas, “The Wall”

L’osservato speciale – Un bentornato speciale ai lettori di Vivicentro.it alla dodicesima edizione della rubrica “L’osservato speciale”, rubrica di approfondimento sui calciatori della SSC Napoli.

L’osservato speciale – Kostas Manolas, “The Wall”

L’osservato speciale di questa settimana è Kostas Manolas, difensore centrale classe 1991, alto 1,89 m e peso 86 kg.

L’osservato speciale Kostas Manolas nasce a Nasso, isola più grande dell’arcipelago delle Cicladi, il 14 giugno 1991(29) e la sua carriera calcistica comincia nelle giovanili del Thrasyvoulos Fylis, squadra con cui esordisce il 28 febbraio 2009 nella gara disputata contro l’Aris Salonicco.

AEK Atene

Kostas Manolas, su spinta dello zio Stelios allora direttore tecnico della squadra di Atene, viene acquistato dall’AEK nel giugno 2009 e gli viene fatto firmare un contratto con scadenza nel 2012.

Il suo debutto con la maglia giallonera dei “Kitrinomavri” arriva in occasione del match vinto dai padroni di casa per 3-0 ai danni dell’AO Kavala il 13 marzo 2010.

Realizza, invece, la sua prima rete tra i professionisti il 19 maggio 2010 durante una gara importantissima per il campionato ellenico, il Big Match tra AEK e Olympiacos.

Termina le tre stagioni con “L’Aquila Bicipite” totalizzando 84 presenze e 6 reti tra coppe e campionato.

Olympiakos

Il 3 luglio 2012 l’Olympiacos acquista a titolo definitivo le prestazioni sportive del giovane difensore originario di Nasso.

Dopo due stagioni durante le quali diventa sempre di più il punto di riferimento della retroguardia biancorossa, disputando tra l’altro ottime prestazioni anche in UEFA Champions League, Kostas Manolas viene ceduto alla Roma nella sessione di mercato immediatamente successiva ai Mondiali 2014.

Roma

Il 26 agosto 2014 la Roma decide di puntare forte sul promettente difensore greco, facendogli firmare un quinquennale ed indossare la maglia n.44.

Il 30 agosto Manolas scende in campo per la prima volta con la maglia giallorossa nel corso della partita vinta dalla Roma 2-0 contro la Fiorentina.

Diventa sempre di più il leader difensivo della Roma di Mr. Rudi Garcia ed infatti finisce la sua prima stagione disputando in tutto 41 presenze.

Il 26 settembre Kostas Manolas “The Wall” mette a segno la sua primissima rete in Serie A con la maglia dei “lupacchiotti” in occasione della partita casalinga vinta per 5-1 contro il Carpi. Termina la seconda stagione con 45 presenze e 2 gol.

Il suo secondo goal in assoluto nella massima serie italiana arriva nella stagione successiva, quando nella gara poi vinta 2-1 contro l’Inter Kostas insacca la palla in rete grazie ad un colpo di testa su cross da calcio di punizione di Alessandro Florenzi.

Nella quarta ed ultima stagione nella capitale Manolas trova il gol in Champions League, il primo con la Roma nelle coppe, in occasione della trasferta vittoriosa per 2-1 contro il Qarabağ.

Il 9 marzo 2018 trova il primo dei tre goal della vittoria casalinga per 3-0 contro il Torino, rete che il campione giallorosso dedica al suo ex compagno di squadra Davide Astori, scomparso pochi giorni prima.

Il 10 aprile, nel match di ritorno dei quarti di finale di Champions League, segna la rete più importante della sua carriera, quella del 3 a 0 definitivo all’Olimpico contro il Barcellona che significa semifinale di Champions League, traguardo che mancava alla Roma dal 1984.

Napoli

Il 30 giugno 2019 il Napoli decide di pagare la clausola rescissoria di 36 milioni di euro per assicurarsi le prestazioni sportive di Kostas Manolas, facendogli firmare un contratto quinquennale.

L’esordio di Kostas Manolas “The Wall” con i partenopei arriva il 24 agosto in occasione del match vinto per 3-4 dal Napoli contro la Fiorentina in trasferta.

Soli sette giorni dopo realizza il suo primo gol con la maglia del Napoli, iniziando così la quasi rimonta in casa della Juventus, nella partita poi persa dai partenopei per 4-3 per un autogol di Koulibaly.

Il 17 settembre Kostas Manolas disputa con il club azzurro la sua prima presenza in Champions League contro il Liverpool, match vinto 2-0 dal Napoli ai danni della squadra inglese.

Infine il 17 giugno 2020 vince la Coppa Italia contro la Juventus, il suo primo storico trofeo in Italia.

Curiosità

La moglie

Kostas Manolas è sposato con Niki Prevezanou dal 2016, i due dopo anni di fidanzamento hanno deciso di sposarsi nel 2016 a Nasso in Grecia.

I figli

Manolas e Niki Prevezanou hanno anche avuto due splendide bambine: Kostantina e Flora.

La tenacia

Quando Kostas Manolas vestiva ancora la maglia dell’AEK Atene pochi minuti prima di realizzare la sua prima rete da professionista contro l’Olympiacos rimediò un brutto infortunio al volto, ma nonostante le brutte condizioni rifiutò di farsi portare in ospedale.

Soltanto il giorno seguente si sottopose all’intervento chirurgico al volto durato tre ore, conclusosi con successo, nel quale gli sono state impiantate delle placche metalliche.

Commenta

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

ACCADDE OGGI 8 Febbraio: Santi, ricorrenze e cenni storici

ACCADDE OGGI 8 Febbraio è l’almanacco del giorno per aiutarvi a ricordare i santi del giorno, informazioni, fatti, eventi e compleanni da ricordare. #accaddeoggi #almanacco #santi #ricorrenze #8Febbraio