18.2 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

sabato, Maggio 21, 2022

Laterza: “La Juve Stabia propone gioco e sarà molto determinata. Per noi è la prima di 6 gare importantissime”

Da leggere

Natale Giusti
Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Giuseppe Laterza, allenatore del Taranto, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match di campionato con la Juve Stabia.

Le dichiarazioni di Giuseppe Laterza sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

“Arriva un momento del campionato in cui non si può scherzare e sbagliare. Già dalla gara di domani con la Juve Stabia dovremo trarre il massimo e ogni punto sarà fondamentale. Dobbiamo dimenticare Palermo – aggiunge Laterza – e pensare solo alla Juve Stabia. sarà la prima gara di un periodo molto importante. 

Una squadra che non gioca da 14 giorno con più di 20 persone contagiate è normale che abbiamo avuto problemi. E’ stato un periodaccio per noi ma ci siamo comunque giocati la gara a Palermo. Nel secondo tempo siamo usciti giocandoci la gara ma il quarto gol ha chiuso le nostre speranze. Ma da un punto di vista fisico – continua Laterza – abbiamo ancora qualche problema. 

Per caratteristiche la Juve Stabia propone gioco e non si chiude anche se col Catanzaro ha giocato sulle ripartenze. La Juve Stabia sta giocando con tre attaccanti davanti e ti lascia lo spazio per avere le tue occasioni. Ma in questo momento tutte le squadre si giocano qualcosa in questo campionato e troveremo una Juve Stabia molto determinata. 

Siamo stati sempre attenti al nostro periodo e ai risultati delle altre squadre. Ovvio che i risultati negativi ci abbiano indebolito dal punto di vista della personalità. Alcune squadre come il Messina e il Potenza hanno fatto bene e hanno recuperato punti nei nostri confronti. Ora abbiamo 2 gare da giocare in più rispetto agli avversari e dobbiamo uscire da questa brutta classifica a partire da domani con la Juve Stabia. 

Le responsabilità sono sempre dell’allenatore ma anche divise fra tutti noi. I ragazzi si prendono le loro responsabilità. Dobbiamo ritrovare la cattiveria. Viene meno l’aspetto tecnico e tattico. Dobbiamo avere più fame e determinazione rispetto ai nostri avversari. A Palermo abbiamo preso gol sulla prima palla inattiva. Ora non ci possiamo permettere più di sbagliare. Ci può stare di prendere gol a Palermo ma poi ci siamo sbilanciati, abbiamo lasciato tanti spazi a centrocampo e abbiamo subito. La mentalità della squadra non si deve mai perdere. 

Abbiamo avuto la possibilità di recuperare dopo il lungo viaggio e la stanchezza della gara di mercoledì a Palermo. Dobbiamo valutare Civilleri, rientrano Falcone e Versienti, per il resto non recuperiamo più nessuno. Dobbiamo essere pronti fisicamente contro una buona squadra come la Juve Stabia

Laterza Taranto 2

Non siamo orgogliosi del nostro rendimento. I ragazzi lavorano per uscire da questo momento. Abbiamo avuto difficoltà di vario tipo. Qualcuno ha giocato anche con infiltrazioni, non è stato facile, si sono sommate le squalifiche e si è sommato il periodo nero del Covid. Ora siamo in un momento del campionato – aggiunge Laterza – in cui dobbiamo metterci tutto alle spalle. Domani è una gara da giocare a mille. Con la Juve Stabia la prima di 6 gare importantissime per noi. 

I ragazzi sono arrabbiati come me. Ma ora bisogna fare i fatti, questo ho detto ai ragazzi. Ora abbiamo solo la necessità di scendere in campo e prenderci i punti per uscire da questo brutto momento. 

Il Taranto che rivogliamo vedere è quello di inizio campionato e non questo. Avere la rosa al completo – prosegue Laterza – è stato determinante poi abbiamo avuto difficoltà e in questo momento del campionato non si può più guardare indietro. Ora ci vuole coraggio e tirare da dentro di noi qualcosa in più per uscire da questo momento. 

Tommasini ha giocato contro l’Avellino poi ci siamo fermati e ho pensato di far giocare tre persone strutturate per essere più pronti sulle palle inattive. Oggi ultimo allenamento – conclude Laterza – e poi deciderò la formazione da mandare in campo con la Juve Stabia”. 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy