Juve-Higuain c’è fretta di chiudere

I dettagli

La Gazzetta dello Sport scrive su Gonzalo Higuain e la Juve: “La situazione è nota ed è il disco dell’estate: la Juventus ha individuato in Pipita il colpo da assestare per mettere kappaò la concorrenza, soprattutto in Europa; il Pipita avrebbe già detto di sì; il Napoli, invece, fa muro, non vuole, si oppone ma lo potrà fare fino a un certo punto, nel senso che una clausola rescissoria pagata (94,7 milioni di euro) equivale a un lucchetto che si apre, che sblocca tutto. Senza ritorno. Ecco: e il lucchetto è pagabile anche in due rate identiche (e non ci sarebbe bisogno della trattativa), ma la Juventus oggi proverà a proporre un pagamento frazionato in tre tranche. Se De Laurentiis dovesse continuare a fare muro, però, ecco che la grande volontà di chiudere l’affare spingerebbe il club bianconero a versare tutto e subito. Tutta l’intera posta in gioco tra contante e contropartite tecniche. Per chiudere – e in fretta – una vicenda che eviterebbe al giocatore di doversi presentare il 25 nel ritiro del Napoli. Il problema dell’ultima ora, però, è il seguente: la volontà del Napoli è quella di accettare solamente soldi senza accettare giocatori per ammortizzare il prezzo. Un desiderio legittimo ma che potrebbe essere mascherato da tempi diversi: può darsi infatti che, sempre che tutto vada in porto, un giocatore della Juventus finirà comunque per cambiare aria in direzione Napoli (Zaza il preferito, con Rugani) in un secondo momento”