31.2 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

giovedì, Giugno 30, 2022

Ischia creDi nel sogno! Oggi alle 16:00 l’ultimo atto con la Mariglianese

Da leggere

Ultimo atto di questa stagione di Eccellenza. Oggi pomeriggio allo stadio “Mazzella” alle ore 16:00 scenderanno in campo Ischia-Mariglianese per accedere ad un posto in Serie D. Alla vigilia del match sono intervenuti mister Monti e suo figlio Monti jr, che hanno ribadito che si è formato un gruppo davvero compatto proprio come una vera famiglia. Il tecnico isolano a meno di 24 ore dall’inizio del match non ha sciolto ancora le riserve di quale potrebbe essere l’undici da mandare in campo tenendo conto degli acciacchi e delle dispende di energie in queste due partire giocate.

“E’ una partita che vale una stagione, una delle due squadre ha la possibilità di accedere alla categoria superiore- dichiara il tecnico isolano-. Speriamo che l’importanza della partita carichi la squadra in modo che si possano sopperire alle carenze di energie fisiche visto il dispendio di questi ultimi giorni. Non abbiamo calciatori indisponibili ma tanti provengono da acciacchi di vario tipo. Sicuramente ci sono alcuni elementi che hanno problemi più seri già da qualche tempo, però è l’ultima partita e cercheremo di sopperire con qualche cambio. Prima di mettere la squadra in campo sono abituato a consultarmi con i ragazzi dello staff medico”.

Mariglianese arrivata in finale forse un po’  a sorpresa rispetto al resto delle squadre che erano all’inizio favorite per la promozione, come il Pianura. “A questo punto dei play-off i nomi contano fino a un certo punto. Queste che sono arrivate alla fine sono tutte delle ottime squadre composte da validi giocatori. La Mariglianese è composta da ottimi calciatori, da un bravo allenatore, da una società seria con un direttore sportivo esperto. E’ arrivata alla finale, sicuramente ha ottime qualità”.

Cosa temo degli avversari? “Mi preoccupo dell’avversario in base alle caratteristiche per cercare di contrappore un sistema di gioco con tutti gli accorgimenti vari del caso, ma come faccio in ogni partita, in base agli uomini a disposizione e all’avversario”.

Rispetto alle scorse due partite giocate, questa volta servirà vincere per evitare di giocare i calci di rigore. “Anche nelle altre partite abbiamo cercato di vincere, lo dimostra il primo tempo fatto con il Pianura dove abbiamo avuto qualche buona occasione. Ma di fronte c’era un avversario all’altezza che ci ha costretto ai supplementari, come la Palmese ed il Pianura”, chiosa Monti.

MONTI JR- Siete ad un passo dal traguardo, come la state vivendo questo momento? “Le emozioni sono forti perché sono ischitano, sono tifoso dell’Ischia, perché mio padre è l’allenatore e perché siamo un gruppo-famiglia composto da brave persone-attacca Vincenzo Monti-. Ci avviciniamo a questo sogno, lo chiamiamo così da un anno. Avvicinandosi questo traguardo l’emozione è tanta è positiva. Questa è la cosa importante. Le differenze con l’impresa di Bacoli, le similitudini con la salvezza in D? Di simile rispetto a quell’impresa di sicuro c’è il gruppo, il senso di appartenenza, la voglia di raggiungere un risultato a tutti i costi. Questi sono gli elementi che possono accomunare le due situazioni. Il gran caldo e il dentro fuori gli altri fattori simili. Con mio padre sono abituato, lui come allenatore e io come calciatore, del resto non siamo al primo anno insieme, anzi sono parecchi anni”.

Obiettivo della serie D ad un passo con Billoncino che ricorda che lui ha lasciato l’Ischia proprio in D. “Con tanti amici che giocano con me il nostro percorso è iniziato proprio in D, come Trofa, Accurso, Ciro e Gianluca Saurino. Siamo tanti che abbiamo iniziato insieme e ci teniamo a riportare l’Ischia nel massimo campionato dilettantistico nazionale. Penso che per una piazza come Ischia questo rappresenti il minimo traguardo”.

Una difesa solida e compatta. E’ questa è la base di questi successi fino ad oggi? “Contro il Pianura abbiamo disputato un’ottima partita anche grazie alle indicazioni forniteci dal mister che in verità l’ha preparata in maniera impeccabile. Ci aveva detto come avrebbe giocato l’avversario e tutto si è verificato. La nostra è stata una partita attenta, di cuore ed è quanto ci voleva contro una squadra forte come il Pianura. La stessa prova la dobbiamo ripetere contro la Mariglianese, altrimenti tutti i sacrifici fatti finora non serviranno”.

Finora in gol ci sono andati gli attaccanti, potrebbe essere la volta buona per una rete da parte di un difensore, proprio in quest’ultima partita decisiva. Se arrivasse proprio quello di Monti… “Sarebbe qualcosa di bellissimo. In verità cerco di concentrarmi e sprecare le energie cercando di non prenderli. Se dovesse venire, tanto di guadagnato. Sarebbe una ciliegina sulla torta. Ma ripeto, per noi è importante vincere questa partita.

Che Mariglianese mi aspetto? “Un’ottima squadra che è arrivata a giocarsi la finale play-off battendo due signore squadre. E’ una squadra abituata a lottare, avrà meno pressioni di noi visto che gioca in trasferta. Conosco qualche avversario come Aracri che ha giocato con me a Torrecuso. E’ un complesso che va preso con le molle. Bisogna volere la vittoria più degli avversari”.

I tifosi anche domani (oggi) saranno il dodicesimo uomo in campo…”Monti dichiara che la similitudine con la storica salvezza di Bacoli è proprio questa, la sintonia con i tifosi. Ho giocato tanti anni a Ischia e in occasione di quella sfida e alla vigilia di questa, sento delle sinergie importanti. Una unione che in altre annate a Ischia non c’è stata. Spero che anche stavolta i tifosi siano il dodicesimo uomo in campo- conclude Monti.

Simone Vicidomini

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy