Il cammeo e il corallo di Torre del Greco candidati a patrimonio dell’Unesco

I dettagli

Torre del Greco. «Shades of beauty: le sfumature della bellezza», questo è il titolo della mostra che si terrà fino a oggi al centro orafo di Marcianise. Oggi il Tarì Assocoral e il Comitato Promotore saranno presenti al Salone della Gioielleria Italiana «Mondo prezioso», proprio in occasione di questa mostra, di gioielli in corallo e cammeo, tra i quali vi sono quelli dell’artista napoletana Maria Carolina Siricio. In tale occasione sono stati anche candidati sia il cammeo, sia il corallo di Torre del Greco, a patrimonio dell’Unesco.

Inoltre sarà possibile ammirare anche le creazioni di Antonino De Simone, Aucella, Bruno Mazza, Carmela Liverino, Del Gatto, De Simone Fratelli, Dotea, Enemi Europe Group – Ciaravolo, Idea Coral, Lello Orlando, Mattia Mazza, Modula Gioielli, Mondial Coral, Ottaviano Fabio, Palladino, Rajola, Rosita Gioielli D’Amare e Salvatore Collaro.

 

«La nostra presenza con un format originale che unisce l’arte al gioiello – spiega il presidente di Assocoral, Vincenzo Aucella – è il modo per valorizzare le aziende di Torre del Greco, apprezzate in Italia e nel mondo, in cui da generazioni si lavorano corallo e cammeo. Tradizione e modernità in uno stile contemporaneo, questo il messaggio della mostra. L’arte e il gioiello rappresentano due interpretazioni della società e del costume e l’averle accostate è il nostro modo di proporre una visione originale che vuole suscitare curiosità e interesse».