Due fratelli rubano segnaletica stradale: denunciati dalla Polizia

Napoli: Polizia effettua controlli anti-assembramento sul territorio Polizia: denunce per contrabbando e certificati falsiPolizia: interventi in difesa di vittime di violenza e sanzioni ai trasgressori Due fratelli rubano segnaletica stradale: denunciati dalla Polizia

Gli agenti di Polizia intervengono ad Afragola e Borgo Sant’Antonio per rintracciare due ladri e in un’operazione di contrasto allo spaccio.

Due fratelli rubano segnaletica stradale: denunciati dalla Polizia

AFRAGOLA- Giovedì pomeriggio gli agenti del Commissariato di Polizia di Afragola hanno rintracciato, grazie alle immagini di un video pubblicato su un noto social network, gli autori di un danneggiamento con successivo furto, avvenuto sabato scorso in via Lombardia, di un palo della segnaletica stradale che è stato divelto e caricato in un’auto.
I due ladri all’identificazione G.E. e A. E., sono risultati essere fratelli napoletani di 43 e 47 anni, con precedenti di polizia, sono stati denunciati per furto e danneggiamento di opere pubbliche; inoltre, l’auto utilizzata è stata sottoposta a sequestro.

Episodio sconfortante, che dimostra quanto profondo sia, alla base di molte coscienza, il totale disinteresse per quello che si considera bene comune.

Nella notte di ieri, nell’area di  Borgo S. Antonio, gli agenti di Polizia dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno notato in piazza Santa Maria della Fede un uomo che, alla loro vista, si è dato alla fuga disfacendosi di una busta.
I poliziotti hanno recuperato il sacchetto all’interno del quale è sono stati rinvenuti 65 involucri contenenti cocaina per un peso complessivo di circa 10 grammi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Stéphanie Esposito

 

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. È possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede
comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo.