Dopo Argentina-Croazia è l’ora della favola di Francia-Marocco

LEGGI ANCHE

Calcio, Mondiali 2022. Dopo Argentina-Croazia è l’ora della favola di Francia-Marocco: Francia nettamente favorita per raggiungere la finale, ma questo Marocco fa sognare.

Dopo Argentina-Croazia è l’ora della favola di Francia-Marocco

Altro giro, altra corsa, altra semifinale dei Mondiali di calcio 2022 in Qatar: dopo la sfida tra Argentina e Croazia di ieri, resta da stabilire la seconda finalista della Coppa del Mondo (finale in programma domenica 18 dicembre), e solo una tra Francia e Marocco  potrà inseguire il sogno di sfidare Messi.

Da un lato, si insegue il bis, idealmente non solo di finale raggiunta bensì anche di titolo conquistato dopo quello nel 2018 in Russia; dall’altro, si punta a un’impresa impossibile, battere i Campioni del Mondo in carica, raggiungere la finale e chissà che la favola non possa concludersi con un lieto fine.

Definire favola ciò che sta accadendo al Marocco non è affatto sbagliato, avendo raggiunto inaspettatamente una semifinale di un Mondiale e con pieno merito:

la solidità difensiva della squadra di Walid Regragui, che sinora ha subito un solo goal (per giunta un’autorete) anche grazie a Yassine Bounou, l’aggressività portata in mezzo dal campo da Sofyan Amrabat e le due mezzali Azzedine Ounahi e Selim Amallah e la fantasia in attacco portata da Hakim Ziyech e Sofiane Boufal sono i fattori determinanti delle imprese che la selezione marocchina sta realizzando sul campo.

Senza molti giri di parole, saranno loro gli uomini chiave su cui Regragui punterà per inseguire la finale, cui va aggiunta la qualità di Achraf Hakimi e, in attacco, di Youssef En-Nesyri.

Per i transalpini, non si può non menzionare l’importanza tecnico-tattica dei due giocatori che, sinora, stanno facendo la differenza per Didier Deschamps, vale a dire Kylian Mbappé Olivier Giroud.

E non solo: Antoine Griezmann si sta riscoprendo abile trequartista, pronto ad aiutare i difensori, le discese sulla sinistra di Theo Hernandez possono fare la differenza (e avendo sulla stessa fascia anche Mbappé sarà un bellissimo scontro con Hakimi), così come la qualità in mezzo al campo di Aurélien Tchouaméni.

La Francia, inevitabilmente, parte favorita vista la qualità della rosa a disposizione di Deschamps, ma il Marocco non vuole di certo smettere di sognare, in grande, visto il percorso fatto sinora.

Quel che è certo è che stasera alle ore 20:00, presso l’Al Bayt Stadium, ci sarà da divertirsi.

CALCIO – CRONACA SPORTIVA / Qatar

Fonti: Oasport/Rai


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Futuro Remoto Juve Stabia: Mignanelli capitano in campo in serie B?

Futuro Remoto Juve Stabia: Mignanelli sarà capitano in campo in serie B? Scopriamolo insieme analizzando le sue caratteristiche
Pubblicita

Ti potrebbe interessare