29.9 C
Castellammare di Stabia

Castrogiovanni: “Contro la Juve Stabia ci sarà una Paganese dalle ossa rotte”

LEGGI ANCHE

Gioacchino Castrogiovanni, giornalista di Salerno Sport 24, è intervenuto nel corso della trasmissione televisiva “Juve Stabia Live” per parlarci della Paganese prossima avversaria della Juve Stabia in campionato.

Le dichiarazioni di Gioacchino Castrogiovanni sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

“Con la Juve Stabia ci sarà una Paganese dalle ossa rotte. Cinque infortunati più Firenze e Sbampati con il Covid. E’ una Paganese che non vince da 7 partite in una posizione non bella nella griglia playout. Nel 2022 – prosegue Castrogiovanni – la Paganese ha fatto i migliori risultati fuori casa come la vittoria di Catania.

E’ una squadra in crisi di risultati ma non in crisi di gioco. Una squadra che commette errori di inesperienza e di gioventù come col Monopoli dove c’è stato un periodo di blackout che ha determinato la sconfitta. Per uscire con un risultato positivo dal Menti – continua Castrogiovanni – ci vorrà una Paganese concentrata che non commetta errori a differenza di sabato scorso col Monopoli.

Da più di 4 mesi la Paganese porta con sé 16-17 calciatori. E’ un problema che ha portato la Paganese a non combattere per traguardi prestigiosi. L’obiettivo – aggiunge Castrogiovanni – ad inizio stagione era una salvezza tranquilla con vista sui playoff. Ma se mancano elementi come Castaldo e viene ceduto Piovaccari a gennaio diventa tutto difficile.

Castrogiovanni Paganese

L’inesperienza dei tanti giovani della Paganese è un fattore negativo perché bisogna reggere l’impatto degli avversari. Col Monopoli ma anche col Foggia, ci sono stati dei movimenti di blackout ma anche col Potenza nello scontro diretto si è rischiati anche di perdere nonostante l’ottima gara. L’età media giovane – aggiunge Castrogiovanni – può essere un bonus ma che un malus quando c’è da vincere delle partite fondamentali.

Cretella è uno dei giovani più promettenti nel panorama calcistico campano. Si vociferava che Nicolato potesse anche convocarlo per la nazionale Under 21. Lui e Tommasini stanno trascinando la squadra a cercare di trovare una salvezza importante.
Grassadonia è molto criticato nel suo operato ma non si considerano le tante difficoltà a mettere su una squadra con le tante defezioni. Nei primi 60 minuti la Paganese – conclude Castrogiovanni – è sempre ben messa in campo ma poi molti sono anche al primo anno di C e purtroppo si paga”.

 


Juve Stabia TV


La Storia di Raffaele “Lello” Santarpia: Dalla Passione alla Gloria dell’Ultramaratona

Scopri la storia di Raffaele Santarpia, dal podismo alla gloria delle ultramaratone, un percorso di determinazione e successi straordinari.
Pubblicita

Ti potrebbe interessare