11.7 C
Castellammare di Stabia
domenica, Aprile 11, 2021

Carrera (Bari): “La Juve Stabia è una squadra che fa tanto possesso palla”

Da leggere

8662ecc975988a92f328c1ec4f962152?s=120&d=mm&r=g
Natale Giusti
Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Massimo Carrera, allenatore del Bari, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match di campionato con la Juve Stabia: tutte le sue dichiarazioni

Carrera (Bari): “La Juve Stabia è una squadra che fa tanto possesso palla”

 

Massimo Carrera, allenatore del Bari, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match di campionato con la Juve Stabia. Le sue dichiarazioni, raccolte dai colleghi di Tuttobari.com, sono state sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

“Io sto cercando di portare tranquillità al gruppo, cerco di fargli fare le cose semplici che sono le più difficili. E’ la mia filosofia. La Juve Stabia è una squadra che fa tanto possesso palla, arcigna. Abbiamo fatto una grande vittoria sabato, ma dobbiamo dimenticarci questo, ora ci sarà un’altra battaglia da fare. Bisogna essere sempre competitivi: ci sono momenti in cui puoi dominare, altri in cui bisogna soffrire. C’è sempre da lavorare per curare il dettaglio. Snodo cruciale? Dev’essere il momento giusto. Non basta aver vinto il derby, dobbiamo dare continuità e far meglio di quanto abbiamo fatto fin qui. Il 4-2-3-1? E’ un abito congeniale. E’ un sistema che si addice alle qualità dei calciatori. 

Domenica col Foggia, Mirco Antenucci mi ha dato la disponibilità a fare il centrocampista. Quando si ha la disponibilità, si può giocare in qualsiasi maniera.

Le condizioni di Celiento sono buone. Quando sono arrivato aveva un piccolo problemino. Ora sta lavorando, è abile per essere disponibile. Poi vedremo se sarà lui o qualcun altro a sostituire Ciofani. Il motivo per cui non gioca Celiento potrebbe essere perché è fuori condizione. Da fuori non si sa. Aveva un problema, l’abbiamo mandato a fare un’ulteriore risonanza per capire che non ci fosse niente di grave. Ora lui è a posto. Poi dipende da me e da lui se è pronto. L’allenatore fa le scelte.

Il Covid non è un problema da sottovalutare: noi stiamo attenti e continuiamo a ripetere a tutti i ragazzi le precauzioni da prendere. Cerchiamo di spiegare che non è una barzelletta questa situazione. Per fortuna il nostro gruppo ha recepito bene questo messaggio, speriamo di continuare su questa riga e di non prendere il virus.

Gli svincolati? Stiamo valutando, non è semplice trovare calciatori. Se ci sarà da intervenire, interverremo.

Rolando non è ancora al cento per cento, è appena rientrato. Anche domenica mi ha detto che faceva fatica, valuteremo bene. Terzino? Potrebbe anche farlo.

Il terreno di gioco di Castellammare? Non è una valutazione che faccio. Metto in campo la formazione migliore. Il campo c’è anche per l’altra squadra. Oggi valuterò chi mi può dare il cento per cento domani”.

 

a cura di Natale Giusti 

Fonte: Tuttobari.com

Fonte Foto: sscalciobari.it

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio


Ascolta con un altro player
Winamp, iTunes Windows Media Player Real Player QuickTime

Sponsor

Ultime Notizie

- Pubblicità -