31.2 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

giovedì, Giugno 30, 2022

Calcio d’anticipo – Svizzera, la nazionale più sottovalutata

Da leggere

Calcio d’anticipo – Svizzera, la nazionale più sottovalutata

 

L’Italia per volare agli ottavi. La Svizzera di Petkovic per riscattare il pari col Galles

 

E’ la Svizzera dell’ex Lazio Petkovic la prossima avversaria dell‘Italia di Roberto Mancini. Sfida valida per la seconda giornata di Euro2020. Scopriamo insieme i prossimi avversari azzurri.

 

Il percorso

La Svizzera può vantare di aver svolto un ottimo torneo qualificazioni per Euro2020. Hanno infatti chiuso primi davanti alla Danimarca con un solo punto di vantaggio: diciassette contro i sedici dei danesi. Percorso netto degli uomini di Petkovic con cinque vittorie, due pareggi e una sola sconfitta che gli hanno permesso di strappare il pass per l’Europeo. Campionato d’Europa che si sarebbe dovuto infatti disputare l’anno scorso, ma come ben sappiamo le cose sono andate diversamente.  La Svizzera ha avuto comunque modo di continuare a dimostrare di essere un duro avversario in Nations League, anche se il sorteggio dei gironi non ha di certo giovato a loro favore. Nessuno dopotutto si augura di capitare con Spagna e Germania nello stesso sorteggio. Fatto sta che, con una vittoria, tre pareggi e due sconfitte, la Svizzera chiude terza a sei punti, al pari dell’Ucraina ma con una maggiore differenza reti.

 

L’analisi

Il 4-4-2 che diventa 4-2-3-1. E’ questo il DNA della squadra di Vladimir Petkovic. La sua priorità: avere due centrocampisti di rottura nel mezzo e tre elementi più offensivi per dare man forte all’unica punta. Proprio per questo la mediana è composta da Remo Freuler, conoscenza del calcio italiano con Gasperini,  e il capitano Xhaka, accostato nell’ultimo mese alla Roma, che svolge un ottimo lavoro nello smistare  palloni. Le due punte, dietro il trequartista sono il tocco in più di questa squadra. Petkovic infatti si affida all’esperienza di Seferovic e alla rapidità di Embolo, che può coprire anche il ruolo di esterno destro. Senza dimenticare ovviamente Shaqiri, l’uomo che gioca dietro le punte dal quale puoi aspettarti la giocata.

 

 

L’uomo da tenere d’occhio

Ed è proprio Xherdan Shaqiri l’uomo da tenere sott’occhio. Attualmente  quinto nella classifica dei cannonieri all-time della Svizzera, il trequartista di Petkovic dimostra non solo di essere un grande fantasista e assistman, ma anche di saper buttare il pallone dentro. Una cosa che poco si è vista fare al Liverpool, volendo anche per lo scarso minutaggio, ma il numero ventitre resta quello con più qualità e da dover marcare stretto, o con l’uscita di un difensore dal blocco o con Jorginho che può in fase difensiva scegliere di marcarlo stretto e procedere con una marcatura uomo su uomo. Tutto dipenderà da mister Mancini e dalla sua idea per evitare gli attacchi degli avversari che, ricordiamo, sono reduci dal pareggio contro il Galles di sabato.

 

Mercoledì dunque si scende in campo contro un altro avversario tosto e difficile da affrontare. Vietato distrarsi, alla fine mancano infatti “solo”  tre punti per strappare il pass ottavi, il che pensando a due anni fa, non è poco, anzi.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy