Amore: “Juve Stabia penalizzata dalla poca concretezza sotto rete”

Giuseppe Amore, giornalista, è intervenuto nel corso della trasmissione “Il Pungiglione Stabiese” per commentare il momento delle Vespe.

Le dichiarazioni di Giuseppe Amore sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

“Fa male perdere i derby e perdere con Turris e Paganese ma la Juve Stabia è una squadra che non ha un dna vincente e non ha la capacità di mettere in ghiaccio le partite. Anche se stai giocando bene non hai quella cosa di riuscire a vincere le partite. Nelle ultime tre trasferte – aggiunge Amore – dovevamo portare 7 punti a casa per occasioni create. Abbiamo l’incapacità di finalizzare le occasioni create.

Evidentemente sarà un’annata particolare ma se sbagli tante occasioni significa che ci sono dei limiti evidenti. E poi ci mettiamo del nostro nel subire reti evitabili. Poi con quel campo impraticabile di ieri concedere una seconda occasione per tornare al vantaggio della Paganese è stato un qualcosa di imperdonabile. Su quel campo – continua Amore – non possiamo permetterci tre brevilinei come Stoppa, Bentivegna e Panico. E’ come se avessimo giocato con una zavorra enorme su quel campo pesante.

In trasferta forse la Juve Stabia farebbe meglio a passare al 4-3-3 per dare più equilibrio in mezzo al campo. Panico si divora gol incredibili ma in quanto a sacrificio e impegno non è secondo a nessuno. Però se dovessi condannare la Juve Stabia per le partite in trasferta non me la sentirei di condannarla. La Juve Stabia – continua Amore – è una squadra che propone gioco ma se non concretizzi alla fine becchi gol. Noi abbiamo una rosa che pecca di qualità e di capacità nei momenti topici della gara di mettere la gara nel sacco e portare la gara dalla propria parte.

Forse l’unica gara in cui Panico è stato bravo a finalizzare un’azione è stata quella di Foggia. Fa un lavoro molto dispendioso ed è difficile poi essere lucidi sotto porta. Da lui ci aspettavamo di più per il suo curriculum. Anche giocando dietro le due punte – continua Amore non so se possa riprendersi da un punto di vista psicologico. Nel momento topico però alla Juve Stabia serve la qualità. In alcune circostanze poteva sicuramente fare meglio.

Col Potenza sarà una gara come col Taranto. E’ necessario vincere e abbiamo la possibilità di farlo. La gara andrà in diretta televisiva e ci sarà poco pubblico allo stadio. Se la qualità generale è quella – conclude Amore – non possiamo addebitare colpe che non ci sono ai ragazzi”.

Natale Giusti
Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Giuseppe Di Bari: Per il bene della Juve Stabia guardiamo avanti

Il D.S. Giuseppe Di Bari alla conferenza stampa di presentazione di Mister Pochesci fa un bilancio sulla chiusura del mercato di gennaio
[do_widget "HTML personalizzato"]