30.3 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

mercoledì, Agosto 10, 2022

Abbandono dei cani; una delle espressioni della crudeltà umana

Da leggere

Il fenomeno, che ha il suo picco in estate, continua a spopolare mentre si cerca un modo per arginare questo continuo abbandono dei cani

Le vacanze estive sono alle porte e nonostante lo stato di pandemia non si sia ancora debellato del tutto molte famiglie stanno comunque programmando le loro vacanze; molto spesso però, a farne le spese sono i nostri piccoli animali domestici, che in alcuni casi vengono mollati per strada e privati di una casa, del cibo e degli affetti

Perché tali famiglie commettono un atto tanto crudele?

Che sia perché ci si vuole recare in un posto dove non sono ammessi animali domestici o perché non si vogliono troppe responsabilità in un periodo in cui ci si vuole solo riposare, alla base di tutte queste motivazioni vi è una totale mancanza di sensibilità

Abbandonare un cane non è solo un reato che può portare all’arresto e ad un’ammenda da mille a diecimila euro, come sancito dall’articolo 727 del codice penale, ma è qualcosa di ben peggiore; si dice infatti che se abbandoni un cane lo uccidi due volte, sia nel corpo che nella mente.

Molti di questi animali abbandonati sono cani che si sono oramai abituati ad avere una casa, un luogo che loro ritengono sicuro e protetto da ogni cosa, in cui essi non solo cibo e acqua, ma anche amore e affetto da parte dei padroni che loro considerano come una famiglia a tutti gli effetti; privare un cane di tutto ciò gli può essere nella maggior parte dei casi fatale, portandolo a lasciarsi morire senza cibo e senza amore

Che cosa è possibile fare in questi casi?

Se si assiste all’abbandono di un cane è possibile rivolgersi al pronto intervento veterinario regionale, il cui numero verde è disponibile h24 per informare personale competente che subito si attiverà per procedere al recupero dell’animale; vi sono inoltre moltissime associazioni fondate allo scopo di proteggere e curare gli animali bisognosi, oppure esistono delle strutture che fungono le quali si occupano dei nostri animali domestici dietro compenso, come una vera e propria pensione.

In tutto il paese si svolgono annualmente un numero considerevole di manifestazioni e campagne di sensibilizzazione contro l’abbandono dei cani che tentano di arrestare questo fenomeno che però continua a verificarsi in maniera massiccia; chiunque abbia avuto un animale domestico almeno una volta nella propria vita è sconvolto al solo sentire di un cane abbandonato o alla sola vista di un cucciolo impaurito e indifeso che vaga per le strade ed è su questo tipo di sensibilità che è giusto contare per ambire, un giorno, alla cessazione di questi abbandoni
Abbandono dei cani come espressione della crudeltà umana/Antonio Cascone/redazione

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy