Quantcast

Banner Gori
Catania vs Juve Stabia
juvestabia - news

CATANIA: prima sconfitta per la Juve Stabia che gioca comunque una grande gara

Il Catania vince di rigore con la Juve Stabia. Le Vespe mostrano un grande orgoglio per tutti i 90 minuti ma si devono arrendere alla decisione scandalosa dell’arbitro che “regala” un rigore agli etnei.

Scontro al vertice nel Girone C di Serie C. Al Massimino di Catania si sfidano i padroni di casa, allenati da Novellino, e la Juve Stabia di mister Fabio Caserta. Gara valida per la 3° giornata del campionato di Lega Pro Girone C.

CATANIA (3-5-2): Pisseri; Aya, Silvestri, Marchese; Calapai, Bucolo, Lodi, Biagianti, Baraye; Marotta, Di Piazza.
A disp. di Novellino: Bardini, Lovric, Valeau, Carriero, Angiulli, Brodic, Curiale, Llama, Sarno, Manneh, Liguori, Mujkic.

JUVE STABIA (4-3-3): Branduani; Melara, Marzorati, Troest, Germoni; Vicente, Calò, Carlini; Canotto, Paponi, Torromino.
A disp. di Caserta: Venditti, Esposito, Vitiello, Schiavi, Mezavilla, Dumancic, Castellano, Viola, Mastalli, Elia, Di Roberto, El Ouazni.

ARBITRO: Simone Sozza (Seregno)
Assistenti: Alessio Saccenti (Modena) e Marco Trinchieri (Milano)

La Juve Stabia parte subito con il piglio della grande squadra, il Catania aspetta nella propria metà campo. Le Vespe nei primi minuti risultano più quadrate e manovrano in maniera più fluida, anche se non riescono ad arrivare al tiro.

Il Catania parte in contropiede, palla lunga per Marotta, Marzorati è in anticipo e di spalla contrasta l’attaccante rosso azzurro, per l’arbitro è rigore tra le proteste dei calciatori stabiesi.

Sul dischetto va Lodi che realizza la rete de vantaggio etneo all’11 esimo del primo tempo.
Le Vespe non si demoralizzano e provano subito a rispondere al vantaggio dei padroni di casa.

Al minuto 16 episodio dubbi in area di rigore del Catania con Paponi atterrato da Marchese, per l’arbitro è tutto regolare ma il calciatore stabiese deve ricorrere alla cure mediche prima di poter rientrare in campo.

La partita continua con lo stesso canovaccio, Vespe che manovrano e provano a trovare il varco giusto, Catania che sta a guardare e prova a controllare la gara.

Al 34’ ghiottissima occasione per la Juve Stabia che continua a giocare: imbucata di Calò per Canotto che si trova da solo davanti a Pisseri, ma spara sul portiere di casa senza trovare la via della rete.

La Juve Stabia continua a fare la partita, bisogna però trovare la via della rete.

Al 43 prima ammonizione della gara: Marchese fa fallo su Canotto e si guadagna il cartellino giallo.

Tre minuti di recupero decretati dall’arbitro.

Nel primo tempo ha giocato praticamente solo la Juve Stabia, con il Catania imbarazzante, ma in vantaggio!

Inizia la ripresa con gli stessi uomini del primo tempo.

Al 3 s.t. le Vespe si rendono ancora pericolose: palla rubata da Vicente che serve Canotto il quale si accentra e calcia a rete senza inquadrare lo specchio della porta.

Risponde il Catania al 5 s.t. con Marotta che sguscia a Troest e calcia a rete, ma Branduani è pronto alla respinta.
Prima occasione del Catania dopo il vantaggio.

Al 7 s.t. seconda occasione per il Catania: Marotta ancora una volta si libera della marcatura di Troest ma trova ancora Branduani sulla via della rete.

Al 12 s.t. Elia prende il posto di Torromino, mentre nel Catania esce Marchese entra Manneh.

Al 14 s.t. Vicente commette fallo su Calapai e viene ammonito

Al 17 s.t. altra occasione per il Catania: Calò perde palla e Bucolo calcia subito da fuori con Branduani che deve fare gli straordinari. Poi Marotta rifila una manata a Germoni e l’arbitro lo ammonisce senza estrarre il rosso (gioco violento).

Al 18 s.t. le Vespe vanno vicine al pareggio: cross di Calò per Canotto che davanti a Pisseri di testa spara fuori.

Al 21 s.t. Lodi tira a giro ma non inquadra la porta.

Al 23 s.t. doppio cambio per la Juve Stabia: El Ouazni per Melara e Mastalli per Vicente.

Al 28 s.t. doppio cambio anche per il Catania: Di Piazza esce per Sarno, Carriero prende il posto di Bucolo

Al 30 s.t. altra occasione per la Juve Stabia: questa volta è Carlini a sprecare solo davanti a Pisseri.

Al 32 s.t. ammoniti Aya e Paponi per reciproche scorrettezze.

Al 35 s.t. La Juve Stabia sostituisce Calò per Di Roberto.

Al 37 s.t. Il Catania sostituisce Lodi con Valeau

Al 45 s.t. Di Roberto se ne va in contropiede e viene atterrato da Biagianti che si guadagna il cartellino giallo.

L’arbitro decreta “solo” 4 minuti di recupero.

Finisce la gara con le Vespe che incassano la prima sconfitta stagionale, ma mantengono l’orgoglio di un campionato finora disputato alla grande. Sconfitta indolore in considerazione della vittoria della Virtus Francavilla sul Trapani. Ora testa al posticipo con il Rieti, gara da vincere senza se e senza ma!

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Redazione Sportiva

Redazione Sportiva

3 di commenti

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Continuiamo il nostro cammino a testa alta padroni del nostro destino. Questa partita non fa testo. Novellino, ennesimo mercenario in un club di mestieranti strapagati, puó credere in quello che vuole. Il catania come il trapani deve riposare una partita. Andiamo avanti verso la meta senza preoccuparci di loro. Oggi ho visto uno Stabia tosto e motivato con grande personalitá. Loro oggi dovevano divertirsi e si sono divertiti. Il campionato é altra cosa e non é piú alla loro portata.

    • Avete avuto molta fortuna in molte partite.. Può succedere che perdiate con un Catania che oltre il rigore poteva fare altre due reti.

    • Siamo d’accordo con la tua analisi… Una partita in meno e vantaggio immutato sul Trapani. Lunedì c’è la possibilità di andare a +5. Tutti allo stadio

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania