L'11 titolare del Sorrento sceso in campo a Rotonda
L'11 titolare del Sorrento sceso in campo a Rotonda
L'11 titolare del Sorrento sceso in campo a Rotonda (fonte: pagina Facebook Sorrento Calcio)

Sorrento sconfitto 3 a 0 a Rotonda: rossoneri di nuovo a secco di punti

Terza gara consecutiva senza vittoria e senza gol per il Sorrento di mister Cioffi, che ora rischia la crisi. I biancoverdi vanno a +3 dopo aver annullato la penalizzazione di otto punti.

La Basilicata si conferma terra di difficile conquista per il Sorrento, impegnato in trasferta in quel di Rotonda per la settima giornata del Girone H. I costieri, dopo la batosta rimediata a Francavilla due turni fa, cadono anche al “Di Sanzo” contro i lupi biancoverdi, capaci di annullare la penalizzazione di ben otto punti nelle sei gare precedenti e che ora puntano la zona salvezza.

Dopo l’avvio sprint, in cui i rossoneri hanno creato tanto senza finalizzare, il Rotonda si è via via imposto sul Sorrento a suon di gol. Di Ferreira le marcature che hanno aperto e chiuso la contesa, inframmezzate dalla rete di Adeyemo. Ora la squadra costiera è chiamata alla reazione nella sfida di domenica 24 ottobre a Molfetta: in caso contrario dalle parti di Via Califano potrebbe iniziare a tirare vento di crisi.

ROTONDA vs SORRENTO: la cronaca

 1° TEMPO

Al “Di Sanzo” di Rotonda Renato Cioffi ripropone lo stesso modulo visto contro la Nocerina: 3-5-2, con esordio dal primo minuto in campionato per Cesarano che gioca in posizione avanzata. Sul lato opposto figura Acampora. Tridente difensivo composto da Manco, Cacace e Mezavilla.

Il Sorrento parte subito con convinzione e in otto minuti confeziona due buone palle gol. Il portiere biancoverde Polizzi, ex rossonero, dice prima di no al colpo di testa da posizione ravvicinata di Iadaresta, e solo un minuto dopo respinge sia il tentativo dalla distanza di La Monica che la ribattuta di De Marco.

Al quarto d’ora primo squillo dei lucani. Bottalico lascia partire un mancino potente che trova la deviazione in angolo sicura di Volzone. I costieri ci provano nuovamente con La Monica da fuori area al 18’, Polizzi blocca senza problemi. Dopo due minuti i padroni di casa sbloccano il risultato grazie ad un preciso destro di Ferreira, rapace nello sfruttare lo spazio nella difesa ospite. Il brasiliano cerca il raddoppio al 25’ con un calcio di punizione che termina alto non di molto, seguito da un’altra conclusione da lontano di Bottalico che sfila a pochi centimetri dal palo.

Il Sorrento, beffato dopo un buon inizio, recrimina intorno alla mezz’ora un rigore sacrosanto per un pestone di Ceesay su De Marco, che l’arbitro Grieco però non ravvisa. L’episodio influisce certamente sul risultato finale, perchè al 38’ Adeyemo raddoppia per il Rotonda. Dopo aver intercettato un passaggio partito dai piedi di Virgilio l’esterno ivoriano si invola verso la porta sorrentina e con una sassata batte Volzone. Termina sul 2 a 0 il primo tempo.

2° TEMPO

 Ad inizio ripresa Cioffi getta nella mischia Sosa e il neo ritrovato Procida per spostare il baricentro in avanti. Ma è il Rotonda che continua a condurre i giochi. Dopo un sinistro alto di Ceesay e un retropassaggio di Mezavilla verso Volzone che rischia di trasformasi in autogol, la squadra di mister Napoli sigla il 3 a 0 al 63’. Giordano lancia Adeyemo, l’esterno percorre la metà campo avversaria e con un’azione solitaria riesce a servire Ferreira davanti allo specchio, il brasiliano deve solo appoggiare la palla in rete per trovare la doppietta e il sesto gol stagionale.

La terza rete dei lucani chiude di fatto il match, ma il Sorrento prova a restare in partita, con scarsi risultati. Al 36’ Gargiulo non riesce a deviare in porta il cross rasoterra dalla sinistra di Sosa. Dopo due minuti l’attaccante rossonero serve in area Diop, che di testa trova solo la parata di Polizzi. Un presunto tocco di mano fa infuriare Mezavilla, il capitano rossonero protesta con veemenza e viene espulso, lasciando i suoi in dieci nel finale.Ultimi scampoli di match sono il mancino di Medina al 44’, che sfiora il poker biancoverde, e la grande parata di Polizzi che nega per l’ennesima volta la gioia del gol a Gargiulo. Il fischio dell’arbitro fa esplodere di gioia il Rotonda, torna a casa con la coda tra le gambe il Sorrento.

TABELLINO

ROTONDA-SORRENTO 3-0 (Ferreira 20’ e 63’, Adeyemo 38’)

ROTONDA (4-3-3): Polizzi; Adeyemo (68’ Camilleri), Giordano, Sanzone, Valenti; Leoni, Saverino, Bottalico (62’ Medina); Ceesay, Ferreira (78’ Anastasio), Mustafa (82’ Coulibaly). A disposizione: Kapustins, My, Ruano, Boscagli, Pichard. All.: Napoli

SORRENTO (3-5-2): Volzone; Manco, Cacace, Mezavilla; Cesarano (46’ Romano), La Monica (88’ Ferraro), Virgilio, De Marco (46’ Sosa), Acampora (46’ Procida); Gargiulo, Iadaresta (62’ Diop). A disposizione: Del Sorbo, Guidoni, Russo, Mansi. All.: Cioffi

Arbitro: Paolo Grieco di Ascoli Piceno

Assistenti: Gregorio Maria Galieni di Ascoli Piceno e Francesco De Santis di Avezzano

Ammoniti: Adeyemo, Bottalico, Medina (R) – Mezavilla, Manco (S)

Note: giornata di sole, temperatura primaverile. Espulso Mezavilla al 83’ per doppia ammonizione.

Recuperi: 1’ p.t., 5’ p.t.

 

Ascolta la WebRadio