21.7 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

mercoledì, Maggio 25, 2022

Lo spettacolo internazionale “Machine De Cirque Show” al Vittorio Emanuele

Da leggere

Mariella Mussohttps://vivicentro.it/author/mariella-musso/
Direttrice didattica, professoressa di musica, maestra di danza e istruttrice di fitness presso Scuola di Danza Butterfly Giardini-Naxos (ME). Lauree AFAM Alta Formazione Artistica e Musicale in Didattica della Musica e dello Strumento I e II livello e in Discipline Musicali II livello indirizzo tecnologico presso Conservatorio di musica "A. Corelli" di Messina. Giornalista corrispondente Messina e provincia per Tele Jonica - Futura Production. Collaboratrice Redazione Sicilia e pubblicista Quotidiano ViviCentro. Ufficiale di gara presso Federazione Italiana Danza Sportiva - Diplomata Federazione Italiana Danza Sportiva - International Dance Association - Federazione Italiana Fitness - Liceo Linguistico Ferdinand De Saussure.

MACHINE DE CIRQUE SHOW

con Machine de Cirque

Director, co-writer and original idea: Vincent Dubé

Co-writers, co-directors: Yohann Trépanier, Raphaël Dubé, Maxim Laurin, Ugo Dario & Frédéric Lebrasseur

Music: Frédéric Lebrasseur

Circus artists: Guillaume Larouche , Thibault Macé, Philippe Dupuis, Samuel Hollis , Laurent Racicot

Musician: Frederic Lebrasseur or Steve Hamel or Olivier Forest (one musician at a time)

Artistic advisors: Patrick Ouellet, Harold Rhéaume & Martin Genest

Scenography advisors: Josée Bergeron-Proulx, Julie Lévesque & Amélie Trépanier

Costume Designer: Sébastien Dionne

Lighting Designer: Bruno Matte

Sound Design: René Talbot

Mechanical Engineer: David St-Onge

Technical Direction: Patrice Guertin

A Machine de Cirque production

In Machine de Cirque Show si immagina che solo cinque uomini sulla Terra siano sopravvissuti all’apocalisse e lottino per salvarsi e trovare altri superstiti. Sono aiutati in questo difficile compito da una macchina incredibile… Tuttavia sono particolarmente inclini a infilarsi in situazioni pericolose ed a fantasticare soluzioni inquietanti. Nel corso delle loro avventure appaiono bizzarri, nostalgici, molto comici: stupiscono il pubblico maneggiando in modo insolito e sapiente vari oggetti di scena come la bascula, le clave da giocoliere, una batteria e perfino degli asciugamani e mostrando come sia possibile stare al mondo senza avere attorno altre persone o computer!

Lo spettacolo

Con lo spettacolo omonimo, varato nel 2016, hanno subito “fatto centro”: un tripudio di entusiasmo sia da parte del pubblico che della critica, e non solo nel mondo del circo canadese. Hanno effettuato infatti oltre 600 repliche toccando Stati Uniti, Giappone, e moltissimi Paesi europei. In “Machine de Cirque” si immagina che solo cinque uomini sulla Terra siano sopravvissuti all’apocalisse e lottino per salvarsi e trovare altri superstiti. Sono aiutati in questo difficile compito da una macchina incredibile…

Tuttavia sono particolarmente inclini a infilarsi in situazioni pericolose ed a fantasticare soluzioni inquietanti. Nel corso delle loro avventure appaiono bizzarri, nostalgici, molto comici: stupiscono il pubblico maneggiando in modo insolito e sapiente vari oggetti di scena come la bascula, le clave da giocoliere, una batteria e perfino degli asciugamani e mostrando come sia possibile stare al mondo senza donne o computer! Offrono anima e corpo per divertire e commuovere la platea, e grazie a quella leggerezza che nasce solo da un’elevatissima professionalità, danno vita a uno spettacolo energico, audace e intessuto di poesia.

La Compagnia

Machine de Cirque è stata fondata nel 2013 su iniziativa di Vincent Dubé – artista circense da oltre 20 anni e titolare di una laurea in ingegneria civile. È direttore artistico e CEO della compagnia. Gli artisti circensi Raphael Dubé, Yohann Trepanier, Ugo Dario e Maxim Laurin, così come il polistrumentista Frédéric Lebrasseur, sono i suoi cofondatori.

Hanno unito le forze con Vincent nel 2015 per creare il loro spettacolo omonimo intitolato “Machine de Cirque”, una creazione che ha riscosso un enorme successo di pubblico e di critica. The Boston Globe ha descritto lo spettacolo come “un’esibizione ispirata dall’acrobazia e da una brillante commedia “(Don Aucoin, 23 settembre 2016).

Lo spettacolo è stato presentato più di 600 volte in Francia, Giappone, Germania, Austria, Svizzera, Ungheria, Romania, Stati Uniti, Paesi Bassi, Belgio, Italia, Svezia, Spagna e Canada. E la produzione prosegue …

Il secondo spettacolo “Truck Stop: The Great Journey” è stato lanciato con grande fanfara nell’estate del 2018, con un tour inaugurale di oltre 14.000 km. In poche settimane, Truck Stop è riuscito a raggiungere oltre 16.000 spettatori in tutto il Canada.

Nel 2019, la compagnia ha debuttato con la terza creazione: “La Galerie”, mentre altre idee sono già sul tavolo per le nuove produzioni. Più recentemente, nel 2020, “Ghost Light: Between Fall and Flight” che ha fatto il suo debutto mondiale nel prestigioso Festival du cirque actuel CIRCA ad Auch (France). E nuove produzioni sono attualmente in fase di progettazione. Tutte si basano sui tre pilastri della firma artistica della compagnia: ingegnosità, musica dal vivo performativa e teatrale e ovviamente il circo. Con sede a Quebec City, la “mission” della compagnia è quella di riunire i vari attori dell’arte e della tecnologia con il circo in ogni singola creazione, concentrandosi sull’eccellenza produttiva e lo sviluppo del proprio team.

Mariella Musso 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy