Sud - cronaca

Napoli, ambulanze senza pace: paziente distrugge il portellone del mezzo di soccorso sostitutivo

Dopo il “raid” di ieri a Napoli, oggi anche l’ambulanza sostitutiva è stata danneggiata: un paziente in stato di agitazione ha rotto con un pugno il vetro del portellone posteriore

Era da poco entrata in servizio come mezzo sostitutivo dell’ambulanza della postazione Crispi, la quale, nella giornata di ieri, era stata danneggiata con un bastone di ferro mentre trasportava un paziente in codice rosso. Oggi, anch’essa è caduta “vittima” di un atto violento: secondo quanto riportato dall’Ansa, nella notte l’ambulanza era intervenuta per il trasporto in Ospedale di un uomo, di circa 30 anni. L’uomo era in stato d’arresto – secondo la ricostruzione fornita dai militari – dopo aver tentato di palpeggiare in bagno una donna, il cui marito, richiamato dalle grida, lo avrebbe aggredito violentemente.
Il 30enne è stato immediatamente fermato dai militari dei Carabinieri che hanno richiesto l’intervento del mezzo del 118. Mentre veniva portato in ospedale per verificarne le condizioni dopo la lite con il marito della donna, l’uomo, in preda ad un forte stato di agitazione, avrebbe rotto con un pugno il vetro sinistro del portellone posteriore.

In seguito al raid di ieri, in cui era rimasta ferita un’infermiera, era arrivato il duro commento di Silvestro Scotti, presidente dell’Ordine dei Medici di Napoli: “Per i medici e per chi in generale lavora per la salute dei cittadini, Napoli è come Raqqa”, sottolineando le difficoltà che in questi mesi il personale medico è stato costretto ad affrontare.

Print Friendly, PDF & Email
Tags

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania