Quantcast

Banner Gori
Sud - cronaca

Ischia, tartaruga ritrovata senza vita sulla spiaggia, i Verdi: “Accertamenti al più presto”

Ischia, tartaruga ritrovata senza vita sulla spiaggia, i Verdi: “Chiediamo che gli accertamenti sulla morte vengano effettuati al più presto”

Nella mattinata del 20 febbraio una tartaruga appartenente alla specie caretta caretta è stata ritrovata senza vita sulla spiaggia di San Pietro, sull’Isola di Ischia.
Sono stati immediatamente contattati per l’accaduto I volontari della Kronos Noa Assomare Ambiente che hanno provveduto ad avvertire la guardia costiera.
Le cause del decesso della testuggine non sono ancora note. La sua carcassa è stata prelevata dalla società Orojeco incaricata dalla Asl veterinario di Ischia per portarla al centro di Portici per gli esami di rito. Nel frattempo, il Consigliere Regionale del sole che ride Francesco Emilio Borrelli ed il Commissario dei Verdi nell’isola d’Ischia Mariarosaria Urraro, hanno chiesto di velocizzare il test autoptico sul povero animale:
Chiediamo che gli accertamenti sulla morte di questa tartaruga siano fatti a più presto, dobbiamo capire se l’animale è stato ucciso o peggio avvelenato da plastica o inquinamento del mare. La caretta caretta è la specie di tartaruga marina più comune nel mediterraneo eppure in Italia è a rischio estinzione, qualcosa non va. Dobbiamo preservare le specie animali, l’uomo sta distruggendo l’ambiente e la fauna e gradualmente anche se stesso.”

 

Nel frattempo, il Consigliere Regionale del sole che ride Francesco Emilio Borrelli ed il Commissario dei Verdi nell’isola d’Ischia Mariarosaria Urraro, hanno chiesto di velocizzare il test autoptico sul povero animale:
Chiediamo che gli accertamenti sulla morte di questa tartaruga siano fatti a più presto, dobbiamo capire se l’animale è stato ucciso o peggio avvelenato da plastica o inquinamento del mare. La caretta caretta è la specie di tartaruga marina più comune nel mediterraneo eppure in Italia è a rischio estinzione, qualcosa non va. Dobbiamo preservare le specie animali, l’uomo sta distruggendo l’ambiente e la fauna e gradualmente anche se stesso.”

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

WhatsApp chat