Quantcast
Banner Gori
Castellammare di Stabia: aggiornamento positivi al Covid-19 Castellammare di Stabia - Covid-19: 90 stabiesi positivi Castellammare di Stabia - Covid-19: 90 stabiesi positivi TORRE ANNUNZIATA: 32 nuovi contagiati da Covid-19 e 5 guarigioni ultime 24 torre Castellammare di Stabia: aggiornamento risultati positivi al Covid-19 Covid-19: tristezza a Castellammare e Torre Annunziata Castellammare di Stabia: aggiornamento contagi Covid-19 73 24 ore lieve calo covid castellammare di stabia ha torre annunziata sei
Cronaca Campania NAPOLI

Covid-19: tristezza a Castellammare e Torre Annunziata

La pandemia fa altre vittime a Castellammare e Torre Annunziata: il Prof. Giovanni Di Somma e Andrea Merluzzo.

Covid-19: tristezza a Castellammare e Torre Annunziata

CASTELLAMMARE DI STABIA (NA)- Tristezza sia a Castellammare che a Torre Annunziata per la perdita del Prof. Giovanni Di Somma e Andrea Merluzzo.
Il professore del Liceo Scientifico Francesco Severi, Giovanni Di Somma, è morto a causa del virus. Risultato positivo al tampone pochi giorni fa, le sue condizioni sono peggiorate in pochissime ore.

L’ex vicepreside del Severi, Carmen Matarazzo, che questa mattina ha voluto così ricordare il professore Di Somma: “Oggi, purtroppo, non apro con buone notizie. Avrei voluto di gran lunga non doverlo fare. Voglio salutare con l’ affetto di una lunga colleganza un amico che ha appena concluso il suo percorso terreno a causa del famigerato COVID-19 : Giovanni Di Somma. Lasciamo al riserbo e al dolore la famiglia a cui, però, voglio permettermi di testimoniare a nome di tutto il corpo docente del “Severi” che lo ha conosciuto la nostra vicinanza. Con Giovanni il nostro primo incontro in un consiglio di classe fu di incomprensione ma subito dopo nacque l’amicizia consolidata da tanti anni di lavoro in comune. C’eravamo incontrati l’estate scorsa più di una volta. Ciao, Giovanni! Ora, comunque, sei in un posto migliore”.

A ricordare il professore anche il consigliere comunale Tonino Scala: “Una domenica iniziata male, troppo male. Mi chiama mio figlio con le lacrime agli occhi. Papà, Giovanni, l’amico tuo, il professore… Aveva il Covid. Resto senza parole. Ci eravamo sentiti a settembre, in occasione delle elezioni, come ad ogni elezione. Ci conoscevamo da 35 anni. Ci volevamo bene. Non riesco a trovare le parole, provo solo un grande dolore, mentre innanzi agli occhi, in cinemascope, scorrono le immagini di una vita. “Teneva l’autorizzazione scritta…” mi ricorda mio figlio con il sorriso e le lacrime agli occhi. L’autorizzazione a prenderlo a “scoppoloni” che gli avevo dato. Che la terra ti sia lieve amico mio, mi hai lasciato senza parole in una giornata di merda mentre fuori tira vento e piove dentro e fuori”.

Sale a 1.146 il numero delle persone che hanno contratto il Coronavirus a Torre Annunziata dall’inizio dell’emergenza sanitaria, di cui 774 guarite e 23 decedute.
«Purtroppo siamo costretti a piangere altre due nostri concittadini deceduti a causa del Covid – afferma il sindaco Vincenzo Ascione -. Uno di questi è l’ex dipendente comunale Andrea Merluzzo, andato in pensione da pochissimo tempo.
L’Amministrazione Comunale partecipa commossa al dolore dei familiari delle vittime, ai quali esprime le proprie condoglianze per la dolorosa perdita dei propri cari».

Stéphanie Esposito Perna

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. E’ possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Stéphanie Esposito Perna

Stéphanie Esposito Perna

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più