Juve Stabia – Foggia (1-1). Le pagelle delle Vespe

La Juve Stabia non riesce a tornare alla vittoria contro il Foggia nonostante la superiorità numerica per più di un tempo e il vantaggio siglato da Santos.

Vespe che hanno mostrato ancora una volta delle difficoltà a creare pericoli agli avversari con la manovra che è stata lenta ed impacciata e ha favorito la difesa avversaria.

LE PAGELLE DELLA JUVE STABIA  AL TERMINE DELLA GARA CON IL FOGGIA.

Barosi 5,5: Questa volta non è sicuro come nelle precedenti partita. Nel primo tempo si lascia sfuggire il pallone e deve ringraziare Maselli se il Foggia non passa in vantaggio. Nella ripresa su una palla alta ancora una volta non trattiene la palla, in questo situazione a salvarlo è il fuorigioco segnalato dall’arbitro.

Maggioni 6: Oggi è tra i migliori del reparto difensivo, nonostante giochi nella difesa a 3 disegnata da Colucci.

Caldore 5: In occasione del gol si lascia sfuggire la marcatura su Ogunseye che ringrazia e deposita la palla alle spalle di Barosi per il pareggio degli ospiti.

Tonucci 5: Si guadagna la solita ammonizione per un fallo a centrocampo (inutile). Per il resto sembra “digerire poco” il cambio di modulo nel 3-5-2.

Mignanelli 6: Su quella fascia spinge come un matto e non disdegna anche la copertura, tant’è che il Foggia preferisce giocare dalla parte opposta. Buona la sua prova anche come esterno nei 5 di centrocampo.

Scaccabarozzi 6: Ormai si è capito: come esterno di destra nei 5 di centrocampo o come mezzala è la posizione dove rende al meglio.

Maselli 5,5: Ancora una partenza con il freno a mano tirato e poca lucidità difronte al dinamismo dell’avversario che conquista la zona nevralgica del campo. Esce per infortunio sostituito da Berardocco.

Berardocco 6 (dal 73′): Nei minuti giocati mette ordine al centrocampo della Juve Stabia. Sarà lento ma sa cosa fare con il pallone.

Altobelli 5: Cosa sta accadendo al Daniele ammirato nell’inizio del campionato? Bisogna che si dia una svegliata perchè il suo apporto soprattutto “fisico” serve eccome in mezzo al campo.

D’Agostino (dal 73′) s.v.

Gerbo 5: Il mister ha dichiarato ancora una volta che gli esperti devono tracciare la strada da seguire. Lui è un giocatore di indiscusso valore ma finora lo ha fatto vedere davvero poco. Oggi giocava nella posizione preferita per cui non ha scusanti.

Pandolfi 5,5: Parte bene e sembra che il modulo 3-5-2 con Santos vicino gli dia più possibilità di mettersi in mostra. Nel resto della gara complice un centrocampo abulico e alcune sue decisione egoistiche non dà il contributo che tutti speravano. Viene sostituito da Mister Colucci.

Zigoni (dal 63′) 6: La sua condizione sta migliorando e si nota una corsa più fluida. Si fa notare per alcune sponde e per il palo colpito su cui l’arbitro però segnala un fuorigioco dello stesso attaccante. Gianmarco sta tornando!

Bentivegna 6 (dal 63′): Ha il merito di fornire l’assist per il vantaggio della Juve Stabia, per il resto è come sempre irritante nelle sue giocate: troppo lezioso e morbido nei contrasti e poco preciso nei passaggi.

Santos 6,5: E’ un giocatore di qualità e si vede. La forma fisica è accettabile ma migliorabile. Nell’occasione del gol del vantaggio è bravo a prendere posizione nel mezzo della difesa avversaria colpendo di testa in modo preciso verso la porta avversaria.

Della Pietra (dal 86′) 5,5: Il suo ingresso purtroppo per lui coincide con il pareggio del Foggia. Si fa notare solo per l’ammonizione ricevuta in occasione del pari degli ospiti.

Mr. Colucci 5,5: Anche oggi non c’è stata quella fluidità di manovra che tutti si aspettavano. Eppure il mister le ha provate tutte partendo prima con il 3-5-2 e poi passando al 4-2-4 nel tentativo di chiudere la contesa a proprio favore. Tempo e lavoro sono le cose che chiede ancora nella speranza di vedere dei cambiamenti. Catanzaro e Pescara non sono però le avversarie “giuste” in questo momento.

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Okoye si aggrega alla Givova: firmato il contratto con Scafati

Ala piccola, il nazionale nigeriano torna in Italia dopo le esperienze con Varese, Matera, Trapani e Udine.