Juve Stabia – Foggia (1-1): 81′ Santos 87′ Ogunseye

Juve Stabia – Foggia è una sfida molto importante per le Vespe di mister Colucci che devono tornare alla vittoria per sistemare la classifica che si fa sempre più corta e insidiosa dopo la sconfitta con il Taranto.

La partita tra Juve Stabia e Foggia rappresenta un “classico” della serie C.

In oltre novanta anni, sono diciotto i precedenti disputati in campionato a Castellammare tra vespe e satanelli.

I precedenti tra Stabia e Foggia sono sette in gare di campionato a Castellammare, tre vittorie a testa ed un solo pari.

I precedenti tra Juve Stabia e Foggia, sono undici in campionato al “Romeo Menti” di Castellammare ed una volta in campo neutro all’impianto comunale di Sant’Antonio Abate (per indisponibilità dell’impianto stabiese); lo score è di cinque vittorie per le vespe, tre per i satanelli, tre pareggi.

Totale precedenti 18: vittorie vespe 8,  vittorie satanelli 6 e pari 4.

Tornando all’ultima gara con il Taranto sono riemersi ancora una volta i problemi in attacco per le Vespe con zero tiri in porta nell’arco della gara.

Il Foggia di mister Gallo subentrato a Boscaglia dopo un inizio molto negativo in campionato è riuscito addirittura nell’impresa di battere la capolista Crotone infliggendo ai pitagorici la prima sconfitta in campionato.

Nel Foggia di mister Gallo che dovrebbe scendere in campo con il modulo tattico 3-5-2 sarà sicuramente assente Di Noia squalificato, mentre per il resto non ci dovrebbero assenze per la squadra pugliese.

La Juve Stabia invece sconta la sola assenza di Peluso, espulso a Taranto nell’occasione del rigore molto dubbio concesso agli uomini di mister Capuano. Saranno assenti anche Silipo e Cinaglia usciti anzitempo e malconci dalla trasferta di Taranto.

Tutti i tifosi sperano in un impiego dal primo minuto dell’attaccante venezuelano Santos che a Taranto è entrato solo nel finale di gara sul risultato momentaneo di 0-0 con la speranza di vincere la gara.

La gara del “Menti” tra Juve Stabia e Foggia sarà diretta dal sig. Michele GIORDANO della sezione di Novara al suo quinto anno in Serie C. Giordano sarà coadiuvato dagli assistenti: Mattia REGATTIERI della sezione di Finale Emilia; Stefano FRANCO della sezione di Padova e quarto ufficiale di gara sarà Martina MOLINARO della sezione di Lamezia Terme.

FORMAZIONI UFFICIALI JUVE STABIA – FOGGIA

JUVE STABIA (3-5-2): Barosi; Maggioni Caldore Tonucci; Mignanelli Gerbo Maselli Altobelli Scaccabarozzi; Pandolfi Santos.

A disp.: Russo, Maresca, Dell’Orfanello, Carbone, Zigoni, Bentivegna, Ricci, Berardocco, Guarracino, Della Pietra, Picardi, D’Agostino, Vimercati.

All.: Colucci.

FOGGIA (3-5-2): Nobile; Sciacca Malomo Rizzo; Garattoni Frigerio Petermann Chierico Costa, D’Ursi Vuthaj.

A disp.: Illuzzi, Domingo, Di Pasquale, Schenetti, Ogunseye, Peralta, Papazov, Leo, Peschetola, Nicolao, Iacoponi, Odjer, Tonin.

All.: Gallo.

Calci d’angolo: 7-5

Ammonito: Tonucci, Maselli, Chierico, Della Pietra

Espluso: Vuthaj

Marcatori: 81′ Santos 87′ Ogunseye

Il pubblico saluta Marcello Prima indimenticato bomber degli anni ’80 che oggi torna a Castellammare di Stabia dopo che nel 2007 era ritornato per partecipare alla partita del centenario.

Esposto in curva uno striscione in favore di Marcello Prima.

INIZIA IL PRIMO TEMPO

Dopo 12 minuti si vede solo un leggero predominio della Juve Stabia

Al 13′ minuto ammonito Vuthaj per un brutto fallo su Mignanelli.

Al 14′ ci prova Pandolfi dalla distanza ma il portiere ospite è attento.

Al 20′ sanguinosa palla persa da Gerbo a centrocampo, il Foggia porta in contropiede cross in area su cui Barosi non è perfetto lasciandosi sfuggire la palla dalle mani, la stessa arriva a Frigerio che calcia a rete a colpo sicuro, intervento prodigioso di Maselli sulla linea.

Dopo l’azione viene ammonito Tonucci per un brutto fallo a centrocampo.

Al 24′ Foggia ancora vicino al gol con D’Ursi ma Barosi questa volta è attento.

Al 36′ Vuthaj parte sul filo del fuorigioco ma si defila troppo e il suo diagonale ad incrociare non inquadra la porta.

Al 44′ espulso Vuthaj per doppia ammonizione dopo un bruttissimo fallo su Mignanelli.

Il direttore di gara decreta un minuto di recupero.

Inizia il secondo tempo

Il Foggia sostituisce Sciacca con Di Pasquale.

Al 11′ s.t. ammonito Chierico per fallo su Scaccabarozzi.

Al 18′ s.t. la Juve Stabia sostituisce Gerbo con Bentivegna e Pandolfi con Zigoni

Al 23′ s.t. il Foggia sostitiusce D’Ursi con Tonin e Chierico con Odjer

Al 27′ s.t. il Foggia va vicino al gol: sugli sviluppi di una punizione battuta da Costa, Malomo di testa colpisce la traversa a Barosi battuto

Al 28′ s.t. Doppo cambio Juve Stabia: Maselli infortunato esce per far posto a Berardocco. Anche Altobelli viene sostituito da D’Agostino.

Al 36′ s.t. GOOOLLLL DELLA JUVE STABIA: Cross dalla sinistra di Bentivegna per la testa di Santos che da solo non può sbagliare e di testa infila Nobile.

Al 40′ s.t. Il Foggia sostituisce Rizzo con Ogunseye e Perterman con Peralta.

Al 41′ s.t. altro cambio per la Juve Stabia: esce l’autore del gol Santos per Della Pietra

Al 42′. s.t. pareggio del Foggia: Cross dalla sinistra di Costa per la testa di Ogunseye che solitario in mezzo all’area infila Barosi. Ammonito Della Pietra per proteste nei confronti dell’arbitro.

Il Direttore di gara concede 5 minuti di recupero.

Finisce la gara con tanto rimpianto per la Juve Stabia che era passata in vantaggio ma non è stata capace di gestire il risultato nonostante la superiorità numerica. Il modulo nuovo e l’utilizzo dal primo minuto di Santos non cambiano le sorti della contesa. Il Menti sta diventando un bancomat punti per gli avversari di turno con Turris, Viterbese e Foggia che hanno portato a casa dei punti, solo Viterbese e Picerno sono state sconfitte dalle Vespe.

Il Foggia oggi per quello visto in campo non ha rubato nulla a dimostrazione che le Vespe sono state ancora abuliche e prive di idee.

Mario Vollono
Nato a Castellammare di Stabia, il 30 novembre 1973, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dei pubblicisti della Campania. Diplomatosi in Informatica all'Istituto Tecnico Statale "R.Elia" di Castellammare di Stabia (Na) con il massimo dei voti ha conseguito la Laurea in Economia e Commercio Internazionale presso l'Università Parthenope di Napoli. Impiegato presso il Ministero della Pubblica Istruzione come Assistente Tecnico di Laboratorio per le discipline informatiche presso ITS "L. Sturzo" di Castellammare di Stabia (Na), esercita anche la professione di giornalista da diversi anni ed è Direttore Responsabile del quindicinale di informazione "NewsMania", oltre ad essere Vicedirettore del Network ViViCentro. Grande appassionato di calcio, presenta da diversi anni anche un programma radiofonico dal titolo "Il Pungiglione Stabiese", su Vivi Radio Web

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Okoye si aggrega alla Givova: firmato il contratto con Scafati

Ala piccola, il nazionale nigeriano torna in Italia dopo le esperienze con Varese, Matera, Trapani e Udine.