25.9 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

sabato, Maggio 28, 2022

Savoia, Carannante: “L’Ischia è una squadra da vertice”

Da leggere

Da domani inizia il tour de force per l’Ischia, sei partite in diciotto giorni. L’unica nota positiva dei gialloblu che giocheranno cinque partite su queste sei allo stadio “Mazzella”.

La squadra di Iervolino domani giocherà il recupero della nona giornata contro il Savoia; domenica a Mugnano in casa del Napoli United, mercoledì 8 dicembre altro recupero col Barano; domenica 12 ospiterà l’Albanova (ultima gara del girone di andata) e poi mercoledì 15 la gara di ritorno di Coppa Italia contro la Maddalonese per concludere domenica 19 dicembre contro il Nuovo Napoli Nord. Insomma davvero poco tempo per preparare tutte queste partite molto ravvicinate, ma un fattore positivo è quello di dover andare a giocare in terraferma soltanto una su sei partite.

Le partite più impegnative contro avversari abbastanza ostici sono quella contro il Savoia e quella di domenica a Mugnano contro il Napoli United. Gli oplontini godono di un ottimo momento, soprattutto arrivano dalla vittoria sul campo del Mondragone che ha dato nuova linfa a tutto l’ambiente compreso la piazza che ora inizia a vedere un futuro roseo. Il tecnico dei biancoscudati Roberto Carannante dovrà rinunciare però a Marzullo, Napolitano e l’under De Rosa squalificato.

È una partita importante tra due squadre forti- dichiara Carannante-.Gli avversari hanno fatto un ottimo inizio di campionato, si trovano al vertice: possono dire la loro per le prime due, tre posizioni in classifica. Noi cerchiamo di affrontare le partite con grande attenzione, indipendentemente dall’avversario che ci troviamo di fronte. La mia squadra sta facendo bene e sono molto contento dell’andamento in campionato.

Esposito in gol? Non ho mai avuto dubbi sui miei attaccanti. C’è ancora Trimarco che deve sbloccarsi: ho sempre detto che se si lavora in un certo modo il gol, prima o poi, arriva. Gianluca deve stare soltanto calmo e tranquillo: il gol arriva se non lo cerchi.

Difesa bunker? Nel calcio moderno non esistono difesa ed attacco, ma fase difensiva ed offensiva: in questo momento stiamo facendo bene in entrambe ed il fatto che siano andati a segno i centrocampisti la dice lunga. Quando la difesa fa bene è perché tutta la squadra ha lavorato bene in quella fase. Ci sono degli infortunati, anche questa settimana dobbiamo fare di necessità virtù, stringere i denti e fare il meglio possibile in queste partite”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy