24.1 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

lunedì, Maggio 23, 2022

Le parole di Giuntoli sul futuro del Napoli e sullo scudetto

Da leggere

Sono tanti i direttori sportivi che parlano di scudetto, di futuro e di mercato. Infatti ecco le parole di Giuntoli sul futuro del Napoli e sullo scudetto.

Il calciomercato del Napoli è affidato all’esperienza e alle strategie di Giuntoli.

Il direttore sportivo degli azzurri sta già iniziando a muovere i primi passi verso il futuro, come testimoniato le trattative per Kvaratskhelia e Oliveira.

Ai microfoni di Radio Goal, trasmissione in onda su Kiss Kiss Napoli, Giuntoli ha parlato del momento attuale del Napoli e delle mosse di calciomercato future.

Queste le sue parole

Cosa ne pensa del momento che sta vivendo questo Napoli?

“Arrivare fino a questo punto vuol dire che abbiamo dei grandi valori, un grande allenatore, un grande staff e una grande squadra. Affrontiamo le ultime 6 partite con la voglia di farle tutte nostre a partire dalla sfida di lunedì contro la Roma”.

Napoli soffre la pressione delle grandi?

“Siamo molto dispiaciuti per la sconfitta ma soprattutto per tutto il pubblico presente. Siamo anche convinti che se si va ad analizzare bene la gara, avevamo la possibilità di chiudere la partita nella prima mezz’ora.

Gli episodi ci sono andati tutti contro.

Ora non è tempo di piangersi addosso, dobbiamo ripartire con grande voglia di fare bene.

Quest’anno la squadra è ripartita sempre alla grande ogni volta che è caduta.

Il pubblico non ci dà pressioni ma solo una grossa mano.

Secondo me ci manca l’ultimo pezzetto da fare e farlo con più leggerezza, abbiamo tutte le qualità per farlo”.

Allenamenti aperti al Maradona?

“Sicuramente un’opzione da prendere in considerazione: è una cosa importante per la gente e per noi”.

Cosa pensa dell’attuale classifica?

“Il Napoli può e deve crederci fino alla fine. Chi vince per tanto tempo ha credito per farlo con leggerezza. Dobbiamo prenderci un po’ in giro per sopportare lo stress che normalmente c’è questo punto. Dobbiamo avere la forza di pensare solo al campo e giocare a calcio”.

Giovani come Zanoli?

“Ci riempie di gioia e orgoglio perché significa che il nostro lavoro porta risultati. Anche Gaetano e Zerbin stanno facendo grandi cose in Serie B e vanno fatti i complimenti a Grava per il lavoro svolto in questi anni. C’è una buona base per portare altri giovani nel Napoli”.

Cosa pensa di Gaetano?

“Ha grandi qualità tecniche e personalità: il futuro ci darà se avrà possibilità di calcare il prato verde insieme al Napoli”.

Cosa pensa di Kvaratskhelia?

“Diciamo che è un ragazzo che seguiamo da tempo e cercheremo di fare il massimo per portarlo a Napoli. C’è ancora un po’ di tempo e dobbiamo aspettare che le cose matureranno nel modo giusto.

Mi piace molto, è un calciatore tra i primi della lista per giocare nel Napoli. Ha tutti i parametri per essere un obiettivo serio e concreto”.

Verrà riscattato Anguissa?

“Frank sta facendo una grande stagione, vogliamo riscattarlo”.

Cosa pensa di Olivera?

“Lui è sinceramente un bravo calciatore, è un mancino naturale con tante qualità diverse da Mario Rui. Olivera è uno di quelli che ci possono interessare ma abbiamo anche altri nomi in lista”.

Cosa pensa di Belotti?

“In questo momento, avendo Osimhen, Petagna e Mertens, non stiamo pensando di fare altre cose in attacco.

Possono cambiare tante cose fino a fine anno.

Sicuramente è un’opportunità per tutti i club ma non stiamo pensando a lui ad oggi.

Vanno fatte delle precisazioni:

i parametri zero sono comunque dispendiosi con commissioni, ingaggi più alti del normale e vanno considerate tutte le cifre a bilancio”.

Cosa pensa di Junior Traoré?

“Sta facendo un grande finale di stagione, piace a tutti i club di grande livello ma ripeto che in questo momento stiamo pensando ai nostri calciatori.

Dobbiamo stare molto attenti al bilancio dopo due anni di Covid-19.

Per il futuro c’è bisogno di serenità e leggerezza per fare mercato.

Il Napoli è forte quest’anno e lo sarà anche nei prossimi anni”.

Cosa pensa di Lobotka?
“Non lo abbiamo mai messo in discussione, eravamo molto sereni sulle sue qualità. Ha avuto vari problemi, tra tonsillite, pubalgia e non giocando aveva preso un po’ di peso.
Spalletti gli ha ridato fiducia e ora si vede in campo”.

Metti “mi piace” alla nostra pagina Facebook!

Simone Improta/Redazione Sportiva

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy