La Coupe Landolt è “tricolore”: vince la Givova Scafati

I gialloblu si aggiudicano la finale del torneo amichevole battendo in finale gli svizzeri della SAM Massagno 84-81.

I gialloblu si aggiudicano la finale del torneo amichevole battendo in finale gli svizzeri della SAM Massagno 84-81.

La Givova Scafati trionfa nel torneo “La Coupe Landolt”, evento di caratura internazionale che sin dal lontano 1974 richiama squadre da tutta Europa nella cittadina svizzera di Yverdon-les-Bains. Un palcoscenico importante, che accende il riflettori sul team guidato da coach Rossi, capace di battere avversarie di livello nella quattro giorni trascorsa in terra elvetica e di conquistare la coppa nella finale vinta contro la SAM Massagno.

Calendario LBA 22/23: la Givova Scafati partirà da Venezia

LA COUPE LANDOLT: IL TORNEO

L’edizione 2022 di questo classico prestagionale del basket europeo ha visto affrontarsi sei squadre. Oltre alla società di patron Longobardi, a prendere parte al torneo sono state quattro compagini svizzere (Fribourg Olympic Basket, Union Neuchâtel, Ginevra Lions e SAM Basket Massagno) oltre ai francesi del JL Bourg-en-Bresse. Le sei formazioni sono state suddivise in due gironi da tre (Mercier e Tissieres).

Questi i risultati delle sfide della fase a gironi:

Fribourg Olympic Basket 98 – 57 Union Neuchâtel

Ginevra Lions 71 – 83 SAM Basket Massagno

Givova Scafati Basket 82 – 72 Fribourg Olympic Basket

JL Bourg-en-Bresse 90 – 62 Ginevra Lions

Union Neuchâtel 68 – 77 Givova Scafati Basket

SAM Basket Massagno 76 – 69 JL Bourg-en-Bresse

Nelle gare finali disputatesi ieri, che hanno decretato i piazzamenti nella competizione, l’Union Neuchâtel ha battuto i Ginevra Lions per 78-46, assicurandosi il quinto posto, mentre i biancorossi del Bourg-en-Bresse si sono guadagnati la terza posizione trionfando sul Fribourg per 80-72. Primo posto invece per i gialloblu.

IL CAMMINO DELLA GIVOVA SCAFATI

La formazione scafatese ha ben figurato, travolgendo tutte le avversarie incontrate sul proprio cammino e portando con sé nell’Agro il trofeo. Un motivo di orgoglio per la società che acquisisce così un riconoscimento che valica i confini nazionali, ad un mese dall’inizio del campionato di Serie A.

Givova Scafati vs Fribourg Olympique 82-72 (La Coupe Landolt)

L’avventura elvetica della Givova Scafati è iniziata giovedì 8 settembre contro i campioni di Svizzera del Fribourg Olympic, battuti 82-72. Una buona prova del collettivo gialloblu che, senza l’infortunato Thompson, ha mostrato evidenti progressi e passi avanti a dimostrazione del buon lavoro di preparazione svolto nelle scorse settimane. Nettamente in crescita l’intesa tra gli uomini e i reparti, provata dalla circostanza che tutti gli atleti a disposizione di coach Rossi sono scesi in campo e andati a punti (tranne il georgiano Tchintcharauli, utilizzato per solo un minuto e mezzo). Buona anche la prova dei singoli, in particolare di Pinkins e Lamb, protagonisti di una gara di spessore.

I gialloblu sono usciti vittoriosi anche dal secondo match del girone Mercier, vinto superando 68-77 l’Union Neuchâtel, terza forza dell’edizione scorsa della Swiss Basketball League. Il risultato finale della sfida, tranne i primi minuti di gara, non è mai stato messo in discussione: a metà della prima frazione di gioco la Givova Scafati ha infatti ingranato la marcia giusta ed iniziato a prendere un vantaggio importante.

Union Neuchatel vs Givova Scafati 68-77 (La Coupe Landolt)

Oltre al lungodegente Thompson, stavolta lo staff tecnico scafatese ha dovuto fare a meno anche di Lamb, tenuto a riposo per un leggero stato febbrile. Tutto il resto dei suoi compagni, tranne Stone, sono andati a punti, non facendo sentire minimamente la mancanza dell’esterno statunitense. Sono stati infatti ben quattro gli atleti campani ad aver terminato la sfida in doppia cifra: Pinkins (14), Rossato (12), Monaldi (11) e Ikangi (13). Da rivedere solo l’atteggiamento difensivo, apparso più remissivo rispetto alle precedenti uscite, complice anche la stanchezza in questo duro periodo di preparazione fisica.

LA FINALE

La Givova Scafati vince la Coupe Landolt

In virtù dei risultati precedenti, la Givova Scafati ha poi disputato la finale per il primo posto contro la SAM Basket Massagno, vinta con merito per 84-81. Successo con dedica speciale al dr. Alberto Pesce, ad un anno circa dalla sua prematura scomparsa, e a tutta la città di Scafati. A differenza delle due precedenti sfide della competizione, la gara contro la società arrivata seconda al termine dell’ultimo campionato di massima serie elvetica è stata una partita molto più equilibrata e combattuta, nella quale i nervi saldi, la lucidità e le collaborazioni in ambedue le parti del campo hanno fatto la differenza.

Ancora una volta sono stati in quattro gli atleti scafatesi ad aver chiuso in doppia cifra: Stone (19), Lamb (15), Pinkins (18) e Rossato (14). Ma ciò che maggiormente ha convinto la dirigenza è l’atteggiamento mostrato in campo dall’intero organico, che non si è mai disunito, neppure nelle difficoltà, mostrando una compattezza importante, soprattutto in questa fase della stagione agonistica.

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


ULTIME NOTIZIE