Virtus Stabia conferenza di presentazione società e allenatore

LEGGI ANCHE

Virtus Stabia, prima conferenza stampa del nuovo staff tecnico. Il Vicepresidente Santoro e il Direttore Generale Ingollingo annunciano il Direttore Sportivo Scarica e l’allenatore Coppola.

Mattinata estiva, nel fantastico scenario del Circolo Nautico di Castellammare di Stabia, la seconda squadra stabiese sì presente ai microfoni della stampa.

Due vittorie in due anni per coronare il sogno del campionato in Eccellenza. E’ ora di iniziare a programmare e strutturare lo staff tecnico e la rosa che affronterà la prossima stagione. Le aspettative sono alte, la realtà saprà soddisfarle?

Le dichiarazioni dei presenti sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViVicentro.it.

Santoro dichiara: ”Buongiorno a tutti, grazie della vostra presenza. Mi fa piacere vedere la partecipazione della dirigenza, Mario Guida, Andrea, Mattia, i mister dei portieri e in seconda, il nostro prof. Già da tempo avevamo un’idea del profilo del nuovo tecnico nel caso fosse terminato il rapporto con mister Di Maio che ringraziamo fortemente per i due anni bellissimi vissuti.

Ci siamo lasciati vittoriosi perché tutti hanno fatto un bel lavoro. Nessun problema tra noi. Tutti sono stati valorizzati. Per questo oggi abbiamo deciso di presentare ufficialmente Maurizio Coppola come nuovo Mister, nuovo profilo ed uomo ma soprattutto la persona giusta per darci esperienza ed unione societaria che si rafforzerà nel corso degli anni.

Chiunque stia ascoltando saprà che queste sono le facce da cui si parte. Il Mister ha un contratto a progetto valevole per due, tre anni. Io ho dato dimostrazione che nei momenti difficili non si dà mai la colpa ad un solo uomo. Il nostro progetto è far crescere il brand, il nostro simbolo, perché esistono tante realtà nella nostra Castellammare.

La nostra società ha oltre 350 iscritti, e grazie a questi ragazzi stabiesi fino alla costiera amalfitana, hanno avuto un buon percorso calcistico. Tre anni fa ci siamo seduti, ridendo, per porre l’obiettivo dell’ Eccellenza. Oggi ci siamo riusciti e in due tre anni faremo ancora un salto di qualità. Facciamo capire che ci siamo, siamo una società strutturata. Il Mister farà venire l’acquolina in bocca a tanti. Noi ci saremo e lui avrà carta bianca per arrivare in serie D.”

Le parole del nuovo allenatore della Virtus Stabia, Maurizio Coppola.

Mister Coppola: ”Sono onorato di far parte di questa società nuova, che ha dei progetti, che guarda oltre la punta del naso, cosa farà nei dilettanti. So che già hanno una buona struttura organizzativa e societaria. Sono abituato a parlare poco e a fare i fatti insieme alla collaborazione del direttore e dei mie collaboratori.”

Coppola prosegue: ”Non c’è alcun vestito tattico, siamo in fase di allestimento. Il primo obiettivo sono gli under, vincolo che dobbiamo rispettare. Non è un progetto a breve termine, ci sarà un mix di vecchietti e di giovani. Per Castellammare è un vanto, oltre ad avere la nostra Juve Stabia in serie B, c’è una società legata alla crescita di giovani che ha idee chiare.

Noi lavoreremo per vincere ogni partita. Giustamente anche il Patron ha le ambizioni e la voglia e noi possiamo dare sempre di più. Giocheremo faccia a faccia anche con le big. Paura di nessuno, rispetto per tutti! Il giudice è sempre il rettangolo verde! Sono ritornato perché c’è un progetto e si parte dall’ inizio. Ultimamente mi sono trovato in un progetto non mio. Partire dall’inizio ha un altro sapore ed io avrò altre responsabilità. Non potevo non accettare. E’ un motivo di orgoglio partire dalla mia città. Il calcio si evolve sempre. Per gli addetti ai lavori che dicono ci sia meno qualità, c’è più ritmo, più competizione.”

Le parole in conferenza del direttore sportivo, Alfonso Scarica.

Il Direttore Scarica dichiara: ”Conosco da tempo il Mister Coppola, avversario tenuto in campo, ma fuori rispettabilissimo. E’ stato a Sorrento, con la Libertas. E’ un ragazzo in cui crediamo soprattutto nei suoi valori da trasmettere ai giovani. Nei giorni scorsi ho letto su varie testate che si metteva in dubbio la riconferma degli over.

Lui ha scelto in comune accordo e in linea con la società i riconfermati. La sua esperienza lo porta a non avere limiti. Ha fatto anche una scelta sullo staff mentendo lo staff tecnico e valorizzando le persone che fanno parte della famiglia Virtus. Siamo in sintonia anche sugli under che valuterà nei prossimi giorni. Porta avanti il nostro progetto Virtus. Volevo ringraziare voi, Mister Di Maio e chiunque non sarà riconfermato. Noi Virtus saremo sempre famiglia!”. 

Il Direttore Ingollingo dichiara: ”Abbiamo scelta una persona anzitutto che sta costruendo una squadra, una identità. Da l’impressione che sotto l’aspetto pacato è un guerriero. Ha modi, idee chiare, ci ha trasmesso forza e fiducia. Sono previste varie iniziative ed eventi per coinvolgere i tifosi ma anche gli sponsor di cui abbiamo bisogno. Cerchiamo di far entrare la squadra nel cuore di Castellammare. Abbiamo programmi stabiliti per coinvolgere i bambini, le scuole, la città. Stiamo procedendo con i lavori allo stadio di Casola per i tifosi. Altre problematiche riguardano gli enti con cui stiamo approfondendo i rapporti. Si parte dal tredicesimo per arrivare al dodicesimo!”. 

Le parole del patron Francesco Saverio Santoro.

Santoro conclude: “Il Mister è stato scelto, al di là di ciò che è stato detto dopo la vittoria playoff, di tutto di più, fandonie per lo più. Tanti hanno provato a destabilizzare tutto ciò che è stato fatto in tre anni. Volevamo rivoluzionare la squadra, la società, prendere giocatori di cui non abbiamo neanche il numero di cellulare.

Tutto quello che accadrà dopo non necessita di risposte. Stiamo in silenzio e poi parleremo con comunicati stampa. Siamo una squadra che mantiene mercato anche a livello giornalistico. Il nostro Mister è di poche parole, ma da protezione alla squadra.

La Virtus sarà sempre di più rivolta ai giovani di esperienza che va tramandata, insegnata e non si può fare attraverso altri giovani. Ci sarà sempre una compagine nella squadra di over che dovrà trasmettere questi valori, che creano l’humus da quale partire. Il Campionato di eccellenza è totalmente diverso, più vicino alle prestazioni di serie D.

Il Mister ha sempre respirato l’area di queste categorie conoscendo la maggior parte di entrambi i gironi. Si dice che i gironi del napoletano siano più ostici, perché c’è un maggior attaccamento anche dall’esterno. Ma anche i gironi lato Salerno, sono ben strutturati in cui si gioca veramente a calcio. Tutte le squadre hanno fatto tanti punti in più per la forte qualità di gioco. A noi manca questa mentalità da cui dobbiamo prendere spunto. E’ bello competere con squadre forti e storiche che hanno pubblico al seguito perché hanno le strutture. Qualunque sia il girone sarà sempre difficile. Nel girone salernitano incontreremo vecchie conoscenze, ovviamente vinceremo noi!”. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pierobon è della Juve Stabia fino al 2026: acquistato dal Verona

Christian Pierobon sarà un centrocampista della Juve Stabia fino al 30 giugno 2026: trasformato il prestito dal Verona in acquisto a titolo definitivo.
Pubblicita

Ti potrebbe interessare