26.1 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

sabato, Maggio 28, 2022

Sottili: “Era preventivabile soffrire contro il Latina. Fuori casa dobbiamo essere più concreti”

Da leggere

Natale Giusti
Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Stefano Sottili, allenatore della Juve Stabia, è intervenuto in conferenza stampa al termine del match vinto di misura 1-0 contro il Latina.

Le dichiarazioni di Sottili sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

“C’è anche il valore dell’avversario in campo e la gara è stata complicata come avevo previsto alla vigilia. Se li vai a prevedere alti quelli del Latina ti attaccano la profondità. Nelle palle inattive sono una delle squadre più strutturate. Era preventivabile perdere un po’ di palle e soffrire. Non ci potevamo permettere di aggredirli alti. La squadra – aggiunge Sottili – è stata brava a non farsi tirare fuori e farsi colpire di rimessa. E’ stato bravo Dini in una sola azione. C’era anche un rigore netto non dato alla fine del primo tempo. Se vai sul 2-0 ti cambia tutta la gara.

E’ normale soffrire contro squadre di questo livello come il Latina che si è rinforzato molto nel mercato di gennaio. La stanchezza fisiologica ci ha fatto perdere un po’ di lucidità nel finale. Non riuscivamo ad attaccare la profondità. Ieri in conferenza parlavo – aggiunge Sottili – di non fare una partita tecnica ma caratteriale. Quando c’era da stare in trincea dovevamo sapere soffrire e parare i colpi degli avversari.

Sui numeri in esterna è un dato di fatto il nostro andamento negativo che dobbiamo migliorare. Ma le prestazioni non le abbiamo sbagliate in esterna. Siamo stati poco efficaci ma non posso rimproverare nulla ai ragazzi. Ho piacere ad allenare questi ragazzi. Sono predisposti al lavoro. Far bene il lavoro della settimana – continua Sottili – fa migliorare anche nelle gare.

Nel mercato di gennaio abbiamo dovuto combaciare le esigenze societarie con quelle tecniche. Abbiamo coperto ruoli scoperti. Ora avremo 5 gare in 15 giorni e diventeranno determinanti i cambi a gara in corsa. Col Foggia abbiamo concesso più palle gol rispetto all’Avellino. E’ giustissimo però dire che dobbiamo migliorare fuori casa. Purtroppo non sempre fuori casa abbiamo concesso prestazioni in chiave difensiva all’altezza rispetto a quelle in casa. Dobbiamo imparare a essere meno bellini, più concreti e riuscire a concedere meno fuori casa. Pensiamo al Palermo – conclude Sottili – e non guardiamo la classifica che ci vede all’ottavo posto in questo momento”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy