Scala abbatte l’Atletico Uri: Sorrento ancora di misura

LEGGI ANCHE

Seconda vittoria consecutiva per 1 a 0 dei rossoneri, stavolta in terra sarda. E la vetta ora è ad un solo punto.

È tutta una questione di misure, di lunghezze striminzite. “Corto muso”, come direbbe qualcuno. Non belli, ma efficaci ed essenziali. Arrivare un po’ più avanti dell’avversario, quel tanto che basta per guadagnarsi la gloria. Un mantra perfettamente incarnato dal Sorrento in questo finale di stagione. Sul campo dell’Atletico Uri i costieri conquistano per la seconda volta di fila i tre punti grazie ad un 1 a 0 (0 a 1 ad esser precisi).

Gara fotocopia rispetto a quanto accaduto col Cassino una settimana fa, allo stadio Italia. A cambiare sono marcatore e minuto: Scala sostituisce La Monica, timbra il cartellino al 5’, e il gioco è fatto. Dopo ci sono solo chilometri di corsa macinati, tanto cuore e qualche palla gol non sfruttata a dovere. Ma basta per sognare ancora, ringraziando intanto la Lupa Frascati che frena la Paganese sull’1 a 1. La distanza tra azzurrostellati e rossoneri si assottiglia di nuovo, un solo punto ora separa le due squadre. A centottanta minuti alla fine dei giochi servirà forse il fotofinish per decretare la promozione nel girone G. Corto muso.

ATLETICO URI-SORRENTO: la cronaca

1° TEMPO

La trentaduesima giornata porta i costieri al “Martinez” di Uri, per affrontare il team giallorosso, in piena lotta per la salvezza diretta e reduce da risultati piuttosto altalenanti, ma sempre assai temibile. Rispetto al match contro il Cassino, Maiuri riconferma tutti tranne Erradi, sostituito a centrocampo da Cuccurullo.

Bastano cinque minuti e il Sorrento va immediatamente in vantaggio. Bella combinazione tra Petito, Herrera e Scala, che riceve la sponda dal panamense e, dopo esser stato murato, ribadisce a rete infilando la sfera all’incrocio. Quarto gol del classe 2002, che risulterà decisivo per le sorti della partita.

I padroni di casa si fanno pericolosi su calcio piazzato, poi al 16’ c’è la grande occasione per Demarcus, propiziato dallo svarione di Cacace, che serve però in diagonale una facile parata a Del Sorbo. Intanto il Sorrento recrimina per un fallo da rigore, non concesso, prima di rifarsi pericoloso al 24’ con il tacco di Badje per Petito che colpisce poi Gargliardi da buona posizione.

Sul fronte opposto Polletta manda di poco alto di testa, ancora su calcio da fermo. Al 28’ nuova palla gol dei rossoneri, Badje prende in pieno il portiere dei sardi da due passi e palla in angolo. Sul corner Cacace gonfia la rete dopo una mischia in area, in cui l’arbitro intravede un fallo in attacco: gol quindi annullato. L’Uri non si dà per vinto, ma le manovre offensive si rivelano sterili. Sono molto ispirati gli ospiti, che quasi allo scadere del primo tempo sprecano con Cuccurullo: il centrocampista manda di poco a lato sugli sviluppi della punizione battuta da Herrera.

2° TEMPO

La partita continua ad essere frizzante e divertente nella ripresa. L’Uri prova a pareggiare i conti al 56’, Fada pesca l’incornata di Demarcus su cui è provvidenziale il salvataggio con la gamba di Cacace. Prosegue il botta e risposta al 63’, La Monica fa la barba al palo di testa e sfiora un prezioso raddoppio.

I rossoneri escono indenni dal successivo quarto d’ora di sfuriata dei sardi, che trovano ancora in Demarcus la principale bocca di fuoco e lamentano anche un paio di contatti dubbi in area di rigore. I giallorossi sono però sfortunati, mancando di precisione. Arrivati al primo dei sei minuti di recupero è Masia a divorarsi la rete del pareggio con il destro che quasi fredda un Del Sorbo immobile: la palla però termina sul fondo.

Nulla di fatto quindi per gli uomini di mister Paba. È piuttosto il Sorrento che tre minuti dopo potrebbe anche allargare la forbice di vantaggio, ma Erradi non riesce a ribadire a porta vuota, con una non facile sforbiciata, la respinta di Gagliardi sul precedente cross di Carotenuto. Alla fine sono i campani a spuntarla, con tanta sofferenza ma tutto sommato con un certo merito.

TABELLINO

ATLETICO URI vs SORRENTO 0-1

ATLETICO URI (3-4-1-2): Gagliardi; Congiu, Fadda (76’ Masia), Jah; Ravot (71’ Samb), Loru, Melis (63’ Scanu A.), Polletta (46’ Scanu L.); Fiorelli (46’ Fusco); Demarcus, Aloia. A disposizione: Atzeni, Fancellu, Piga, Di Paolo. Allenatore: Massimiliano Paba

SORRENTO (4-3-3): Del Sorbo; Todisco G., Cacace, Fusco, Todisco F.; La Monica (77’ Carotenuto), Herrera (70’ Erradi), Cuccurullo; Badje (79’ Simonetti), Petito (84’ Bisceglia), Scala (90’ Gaetani). A disposizione: Cervellera, Tufano, Maresca, Gargiulo. Allenatore: Vincenzo Maiuri

Marcatori: 5’ Scala

Arbitro: Nicolò Rodigari di Bergamo

Assistenti: Massimiliano Cirillo di Roma 1 e Davide Fabrizi di Frosinone

Ammoniti: Loru, Ravot, Melis, Jah, Masia, Scanu (U); Badje, Cacace, Del Sorbo (S)

Recuperi: 2’ pt, 6’ st


F1, GP Canada: Verstappen trionfa. Disastro Ferrari

Alla fine l’ha ancora una volta spuntata lui. Max Verstappen vince anche il GP del Canada davanti a Lando Norris e alla Mercedes di...
Pubblicita

Ti potrebbe interessare